Arcadia in Musica – Festival Barocco

Dopo anni di impegno il Comune di Bibbiena raggiunge il traguardo tanto atteso.
Finalmente si sono concretizzati, anche con i finanziamenti del Ministero Beni Culturali, della Provincia di Arezzo e di sponsors che hanno creduto nel valore del progetto, dei punti chiave che faranno di Bibbiena un centro importante dove scoprire le molteplici sfaccettature del teatro, della scenografia, della musica e della cultura.
Il 3 dicembre alle ore 17,00 a Palazzo Niccolini l'inaugurazione del prestigioso ed unico in tutta Italia "Museo e centro studi del Teatro, Scenografia e Costume" grazie all'infaticabile impegno del Maestro Pier Luigi Pizzi e dell?Architetto Massimo Gasparon dove sarà possibile visitare e ripercorrere la storia teatro, una visione di insieme delle tendenze scenografiche attraverso bozzetti e costumi.
L'altro punto cardine di "Arcadia in musica" è promuovere l'attività lirica attraverso la produzione di opere per i piccoli teatri nel mondo.
Ecco il "Mitridate" su libretto di Filippo Vanstriper, musiche di Nicolò Porpora, opera composta per il Grande Farinelli. La prova generale si è tenuta al Teatro la Fenice di Venezia, mentre la prima rappresentazione assoluta in tempi moderni si terrà giovedì 1 dicembre alle ore 21,00 al teatro Dovizi di Bibbiena. La seconda Sabato 3 dicembre alle ore 20,00.
Figura trainante del Festival è il Direttore Artistico Massimo Gasparon, dimostra tutto il suo amore per questa cittadina riuscendo ogni anno a rappresentare, con grande competenza, opere liriche importanti in un piccolo teatro come quello intitolato a Bernando Dovizi.
Il Festival si aprirà mercoledì 30 novembre alle ore 21,00 all'Oratorio di San Francesco; anche quest'anno sarà compito della Corale di S.Cecilia, con un concerto di musica sacra, a dare il via all'importante Kermesse. Dopo la prima rappresentazione del Mitridate ( giovedì 1 dicembre) sarà il soprano Maria Dragoni a celebrare il terzo centenario della nascita di Carlo Broschi detto Farinelli con uno straordinario recital di arie a lui dedicate.
Sabato 3 dicembre è la giornata più intensa del festival: alle 16,00 l'inaugurazione della mostra ?La fotografia in scena tra cinema e teatro? nel Centro Italiano della Fotografia d?Autore che ha sede proprio a Bibbiena nell?ex carcere mandamentale; alle 17,00 l'apertura del Museo ed alle 20,00 la seconda rappresentazione del Mitridate a seguire nel salone delle feste del Palazzo comunale una cena barocca con delle ricche elaborazioni culinarie da manoscritti originali;
Domenica 4 dicembre alle ore 21,00 chiusura del Festival.
Il Comune di Bibbiena per diffondere e promuovere un evento di così tale importanza ha voluto coinvolgere anche il Comune di Arezzo riservandogli la chiusura del festival con un imperdibile concerto di musica sacra, nella chiesa di San Pier Piccolo in Via Cesalpino, dove si esibirà il Coro di Santa Cecilia città di Bibbiena, i cantanti dell?Opera e l?insieme strumentale ?La Officina de li affetti?Direttore Massimiliano Carraio.

Per Informazioni e prenotazioni rivolgersi all?ufficio informazioni turistiche di Bibbiena 0575 536943 e-mail turi[email protected] o box office.

Articlolo scritto da: Comune di Bibbiena