Bibbiena città del teatro

Un percorso audio-visivo per promuove fra i turisti i progetti culturali e gli eventi di Bibbiena e mostrare il patrimonio e la storia della città dal ?500 ai giorni nostri.
Il progetto, unico al momento nel suo genere, è stato realizzato con il contributo del Comune di Bibbiena, dell?Accademia Galli Bibbiena e della Provincia di Arezzo.
Il filmato, caricato su palmari da consultare durante la passeggiata nel centro storico, è composto dalla presentazione del progetto dell?Amministrazione, ?Bibbiena Città del Teatro?, e da otto tappe che si snodano all?interno delle mura della Città.
La sperimentazione dell?utilizzo dei palmari elettronici, una novità assoluta nella tipologia della promozione turistica, è iniziata ad agosto. Le sei guide elettroniche sono messe a disposizione dei visitatoti presso l?Ufficio Informazioni turistiche.
Con il robottino nel palmo della mano, seguendo le indicazioni suggerite dal Cardinale Bernardo Dovizi, il visitatore è accompagnato alla scoperta del paese e stimolato tappa per tappa dalle immagini più belle degli scorci e dei palazzi signorili del centro storico.
L?itinerario proposto dal nostro illustre cittadino parte dall?ex carcere mandamentale, oggi sede del Centro Italiano della Fotografia d?Autore e dell?ufficio informazioni e si conclude a Teatro Dovizi con le immagini delle opere realizzate in occasione della manifestazione Arcadia in Musica ? Festival Barocco.
Il tragitto si snoda lungo il Fondaccio, Via Berni, Via Dovizi, Piazzolina, Piazza Grande e consente di vedere sul display gli interni di palazzi privati e di edifici di interesse pubblico fra i meglio conservati nella zona e di ascoltare le ricostruzioni di leggende e tradizioni popolari, come quella della Mea e del Carnevale. Soffermandosi in ognuna delle otto tappe, sarà proprio il porporato Bernardo Dovizi con le sue parole a condurre l?attento visitatore tra passato, presente e futuro, alla scoperta di Bibbiena Città del Teatro.
?Il filmato – fa sapere Ferruccio Ferri, Sindaco di Bibbiena – invita a visitare la Città proponendo un itinerario attraverso le vie interne del paese, fra cultura e storia, in una atmosfera tutta teatrale; un percorso dove riscoprire le vicende storiche di Bibbiena, fra medioevo, rinascimento ed epoca moderna, nel ricordo del passato illustre degli scenografi Galli Bibiena e del Dovizi. La Storia ha segnato in modo particolare Bibbiena con la nascita di uomini che hanno legato il loro nome al mondo della cultura e dell?innovazione del teatro: Il Cardinal Bernardo Dovizi, detto il Bibbiena e gli architetti Galli, i Bibiena, scenografi. La fama di questi personaggi ha contribuito a diffondere il nome della città nell?Europa moderna. Oggi Bibbiena persegue quel rapporto con la tradizione teatrale italiana attraverso un importante progetto di identificazione, ?Bibbiena Città del teatro?, intrapreso dall?Amministrazione e attorno al quale si muovono varie realtà come il Teatro Dovizi, la produzione delle opere per i piccoli teatri e il Festival Barocco, opportunità come il Museo del Teatro e il centro studi sulla scenografia di Palazzo Niccolini?.
Delle riprese e del montaggio, delle immagini e dell?audio, è stata incaricata la Metis Film Pictures Factory.

Articlolo scritto da: Comune di Bibbiena