Grande successo per la mostra di Fedeli

Grande successo di critica e di pubblico per la mostra di Franco Fedeli, inaugurata il 27 agosto dall?assessore alla cultura Giovanni Chianucci alla Galleria Comunale d? Arte Contemporanea Sant?Ignazio di Arezzo.
Circa cento lavori esposti, un?antologica che va dagli anni ?80 fino al 2005, una selezione curata personalmente dall?artista delle opere più significative legate al titolo della mostra ?Sospeso? oltre il visibile?.
Particolarmente apprezzate dai numerosi visitatori italiani e stranieri i dipinti caratterizzati dai colori solari, quasi come vetrate che filtrano la luce, le ceramiche monocromatiche dalle forme uniche, le fotografie in bianco e nero in doppia esposizione degli anni ?90, la verticalità delle ?ombre? blu cosmico e, dell?ultimissimo periodo , i cartoni e i collages di grande libertà interpretativa. Quello che più ha colpito i visitatori è stata la complessità dell?opera e il gusto dell?installazione, in un contesto già magico di per se stesso.
Opere d?impatto poetico e contenuto interiore che vengono sublimate dal colore mediterraneo della ricca tavolozza dell?artista aretino.
Dopo i grandi riconoscimenti avuti negli ultimi anni con mostre in Italia e all?estero e al sevizio su AD (Architectural Digest) del gennaio 2003, quest?anno l?importante rivista cinese ?M H? ha dedicato un editoriale all?opera di Franco Fedeli come artista italiano dandogli il giusto riconoscimento.
Nell?occasione della personale è stato realizzato un libro edito da Edimond in cui vengono riassunte le esperienze artistiche di Fedeli degli ultimi 30 anni, un?artista eclettico che ha saputo rinnovarsi con un progetto interiore e libero nell?espressione avvicinandosi e confrontandosi con artisti, critici, architetti, poeti e fotografi di chiara fama internazionale. La presentazione è stata curata dallo storico dell?arte napoletano Eduardo Cicelyn che ha scritto : ?Fedeli deforma la spazialità della sua pittura, andando verso una dimensione più profonda. Verso il sogno, l?emozione nascosta, la vibrazione interiore?.
Un importante evento artistico per la città di Arezzo che ha richiamato visitatori attenti e sensibili, anche il famoso gallerista a di New York, Gian Enzo Sperone che si è soffermato su alcune opere significative di Fedeli.
La mostra che è stata patrocinata dall?assessorato alla cultura del Comune di Arezzo, dalla Camera di Commercio e dall?Ente fiera antiquaria, con il contributo di S.I.F. e Edilsantini, è stata dedicata al centenario dell?Istituzione culturale tedesca di Villa Romana di Firenze che tante volte ha ospitato Fedeli che nel 2002 ha realizzato una scultura ambientale nel parco della villa.
L?esposizione resterà aperta tutti i giorni fino al 2 di ottobre con orario 10- 12; 16-19.

Articlolo scritto da: Comune di Arezzo