500.000 Euro vinti a ‘Cultura Moderna’

L'eccezionale duplice risultato ottenuto ieri da "Cultura moderna" – la netta vittoria sull'esordio di "Tutto per tutto" su Raiuno e il nuovo record con oltre 5 milioni e mezzo di spettatori – è anche "la vittoria dell'Italia contro l'invasione straniera dei format".

Il programma-evento di quest'estate, da 3 settimane consecutive al top degli ascolti quale trasmissione più vista, è stato lanciato come il quiz che promette di "dire basta alla televisione dove appare solo chi non sa far niente" e innalza il talento come "stile di vita".

Ieri, "Cultura moderna", contrapposto all'esordio di "Tutto per tutto" su Raiuno, ha segnato il super-record di 5.586.000 spettatori (29.91% di share), con un picco di 7.018.000 spettatori: l'esordio del nuovo game-show condotto da Pupo si è fermato a 4.706.000 spettatori e al 25.29% di share, perdendo anche in sovrapposizione.

Partito coraggiosamente contro i Mondiali di Calcio, addirittura scontrandosi nel primo appuntamento con l'esordio della Nazionale con il Ghana, "Cultura moderna" ha ottenuto una media eccezionale di oltre il 20% di share con il titolo di programma non sportivo più visto durante il campionato di Germania 2006.

Poi, dalla fine dei Mondiali, per il programma che segna il debutto di Antonio Ricci nel game-show e giunge dopo gli altri suoi successi estivi quali "Veline", "Velone" e "Paperissima Sprint", è stato un continuo crescendo, fino alla media che ha sfiorato il 30% di share nelle ultime settimane e il record di ieri di oltre 5 milioni e mezzo di spettatori.

"Cultura moderna" è stato lanciato come un quiz che rompe gli schemi: per partecipare e aggiudicarsi i 500.000 euro in palio, ci vogliono bravura, perspicacia, attenzione e… cultura moderna. I veri protagonisti sono infatti 5 "talentuosi" partecipanti che si esibiscono in performances più o meno strabilianti: ballerini, cantanti, attori, imitatori, cabarettisti, strumentisti, acrobati, contorsionisti, poeti, addestratori di animali, ventriloqui?La loro esibizione viene valutata da una giuria e in base ai punti raccolti permette di formulare altrettante domande che aiutano a comporre una sorta di identi-quiz di un VIP "misterioso" nascosto in una cabina sul palco. Più sono convincenti le loro esibizioni, più domande hanno a loro disposizione. Alla fine della puntata, dopo che i vari talentuosi, in base agli indizi raccolti, hanno espresso a turno il loro parere su chi possa essere il VIP, quest'ultimo viene fatto uscire dalla cabina per verificare la sua identità.

Tra i punti vincenti di "Cultura moderna" si segnala anche la presenza della bella brasiliana Juliana Moreira, nominata sul campo dal presentatore Teo Mammucari quale "Responsabile dei programmi culturali di Mediaset" e ironicamente soprannominata "la Marzullina". Oltre a ricevere una valanga di email di apprezzamenti per la sua bellezza e spontaneità, Juliana vanta già un fan illustre: Eros Ramazzotti, più volte mostrato in trasmissione in una foto "rubata" mentre viene baciato sulla guancia dalla bella Juliana.

Articlolo scritto da: di Mediaset