Arezzo Wave deve restare in città

Arezzo Wave

AREZZO – L’amministrazione comunale di Arezzo ha ribadito questa mattina a Mauro Valenti la sua volontà di mantenere in città Arezzo Wave. Il patron del festival, nel corso di un incontro al quale hanno partecipato il vice Sindaco Donella Mattesini, l’assessore Lucia De Robertis ed il Presidente della Commissione cultura Marco Bianchi, ha però confermato la sua decisione di portare altrove la manifestazione. Ha anche ribadito di non essere disponibile a far utilizzare il marchio Arezzo Wave.
L’Amministrazione comunale ha confermato di considerare Arezzo Wave un patrimonio dell’intera città e destinato, quindi, a rimanere dove è nato e dove si è sviluppato con il contributo non solo del Comune di Arezzo ma anche di molti altri soggetti istituzionali. In questa fase appare difficile verificare la possibilità di alternative ad Arezzo Wave, in considerazione della volontà non solo dell’Amministrazione ma della città di conservare il Festival e non di avere elementi alternativi che, per quanto di qualità, rischiano di non essere compresi in questo particolare momento.
A Valenti è stato quindi sollecitato un ripensamento che sia in grado non solo di mettere fine alle polemiche ma soprattutto in grado di mantenere Arezzo Wave nella sua sede naturale.