Concerto di Natale

AREZZO – Torna l’appuntamento con il grande repertorio sinfonico e con l’Orchestra Regionale della Toscana grazie a Symphonia, rassegna che toccherà tutte e quattro le vallate della terra aretina, dopo il concerto d’esordio nel comune capoluogo.
"Grazie alla importante collaborazione con l’Orchestra della Toscana – dichiara l’assessore provinciale alla Cultura Emanuela Caroti – portiamo nei teatri o nei luoghi di culto anche dei centri minori musicisti e repertori di altissimo livello e di fama internazionale. Symphonya, con la sua programmazione di qualità, rientra perfettamente nelle politiche culturali dell’amministrazione provinciale che, insieme con la sua funzione di coordinamento e di promozione delle varie aree, volentieri sostiene le scelte qualitative dei Comuni del territorio".
Ad aprire Symphonia sarà il concerto del prossimo lunedì 18 dicembre presso la Chiesa della SS.Annunziata di Via Garibaldi ad Arezzo, patrocinato e sostenuto da Provincia e Comune di Arezzo in collaborazione con l’Opera del Duomo. In questa occasione l’Orchestra della Toscana sarà affiancata dal gruppo The Sue Conway & The Victory Singers, per un concerto natalizio dedicato a Gospel e spiritual.
"I Sue Conway & The Victory Singers– sottolinea il direttore artistico di Symphonia, Maurizio Gatteschi, presentando il concerto –portano nei loro concerti non solo il senso religioso, che è il segno distintivo della musica gospel americana, ma anche profondità e varietà musicali. Sono brani permeati dello spirito interpretativo estemporaneo del jazz, inni classici con arrangiamenti contemporanei, e spiritual tradizionali. Bisogna ricordare che Sue Conway, fondatrice e direttore artistico del gruppo, è un vero simbolo della scena musicale di Chicago. Tra i suoi partner sulla scena anche Stevie Wonder, Patty LaBelle, Natalie Cole, Jerry "Ice Man" Butler e Donny Hathaway". Per l’Opera del Duomo, è Iacopo Gori a testimoniare come "grazie a questa particolare forma di preghiera in musica, ci si propone di valorizzare chiese meno conosciute, comunque ricchissime di testimonianze artistiche. Nel caso della SS. Annunziata si va dalle opere di Vasari a quelle di Teofilo Torri, cui si aggiungono le vetrate di Marcillat".
A questo primo appuntamento, con cadenza mensile, seguiranno altri quattro importanti concerti, sempre organizzati in collaborazione con i Comuni ospitanti.
Sabato 13 gennaio al Teatro Comunale di Bucine sarà il maestro Hubert Sudant a dirigere insieme all’Ort il pianista Paul Lewis per un concerto dedicato a Mozart e Haydin; venerdì 9 febbraio al Teatro Dante di Sansepolcro il maestro Carlo Rizzi dirigerà l’Ort in musiche di Copland, Barber, Gershwin e Ives. A San Giovanni Valdarno sarà la pieve di S. Giovanni ad ospitare, venerdì 23 marzo, Shlomo Mintz, illustre direttore e solista con l’Ort impegnata in musiche di Grieg, Beethoven e Shubert. A chiudere Symphonia sarà Daniel Kawka, uno dei più richiesti direttori d’orchestra francesi: al teatro Comunale di Castiglion Fiorentino, sabato 5 maggio insieme all’Orchestra della Toscana ci sarà anche Maddalena Crippa impegnata in un melologo, ovvero la messa in scena di parti recitate sostenute dalla musica di Benda, musicista che godeva della stima di Mozart.