A Marina di Bibbona s’è andati al mare…..

MONTEMURLO – “Oggi siamo stati al mare…” con queste parole Stefano Gonzi ha sintetizzato la domenica della “Granfondo Costa degli Etruschi”, una domenica con poche soddisfazioni nella gara clou, con la “Granfondo del Brunello” della stagione in terra di Toscana.
Roberta Gasparini partita già stanca a causa di una settimana super impegnata che non gli ha permesso un’adeguato allenamento e dell’arrivo a sera tarda a Marina di Bibbona, risultato una gara opaca, conclusa a fatica al quarto posto, che ha tolto ogni convinzione all’atleta piemontese e la maglia di leader a fine gara, lasciata con comprensibile delusione, per poi trovarsela restituita quando i coordinatori del circuito “Marathon Tour” hanno verificato meglio i punteggi, quasi una beffa in una giornata in cui ha più sofferto che corso.
Ora Roberta guarda all’ultima gara del circuito “Marathon Tour” con di nuovo la maglia di leader indosso e soli tre punti di vantaggio da difendere a Pragelato a fine luglio, nel “Tour dell’Assietta” che lo scorso anno vinse proprio davanti alla sua avversaria di oggi, Sandra Klomp.

Una serie di eventi e di gare sfortunate di buona parte degli altri atleti del KONA TOP RACE BANELLI parlano di una domenica “poco normale” per il team di Montemurlo: fuori dai 50 assoluti Milo Burzi (11° Master Sport) e Nicola Morozzi (9° Master 3), hanno preceduto Gianluca Galardini che ha portato un pò di buonumore con il suo terzo posto nei Master 4.
E’ invece entrato nei 50 Marzo Zappa, 39° assoluto e 9° tra i Master 2, che sta correndo ancora piuttosto al di sotto delle sue abituali prestazioni sofferente per dei problemi muscolari.
Mancava ovviamante Paolo Alberati, in convalescenza dopo la caduta di Cingoli, ma l’infermeria ha accolto anche Alessandro De Sarto, investito da una macchina la scorsa settimana sulle strade di La Spezia, con un dito di una manao immobilizzato da un tutore e quindi assente dalla “Granfondo degli Etruschi”.

Potrebbe fin qui sembrare una domenica “nera”, ma a Marina di Bibbona un grandissimo Leonardo Maestrami ha dimostrato dopo un 2006 inferiore alla grande stagione 2005 di aver ritrovato la via della vittoria salendo sul podio dei Master 1 da protagonista, con una gara caparbiamente condotta in testa e gestita con sicurezza, su un percorso che gli si addiceva bene e dove ha potuto mettere in campo tutte le sue doti di potente passista senza sbagliare nulla.
Concludiamo con gli onori ad un’altra romagnola, come Leonardo, bolognese anche lei, Marika Andreani, ritornata con noi dopo la maternità, proprio nella gara che nel 2004 vinse; 16ª classificata nella categoria Master, Marika a fine gara era commossa, con poco allenamento nelle gambe e senza gli obiettivi della stagione 2004, ha concluso la gara rivivendo a distanza di tempo uno dei tanti bei momenti che Marika porta nel cuore, quando tagliò per prima, davanti a tutte nella pineta di Marina di Bibbona il traguardo, traguardo che domenica le è sembrato più grande di allora, con però sempre Stefano Gonzi, come nel 2004 ad applaudirla, felice di rivederla tra i suoi ragazzi.

Domenica 13 maggio il KONA TOP RACE BANELLI sarà impegnato in Emilia Romagna, a Montiano per la “Nove Colli Off Road”, seconda tappa del Grand Prix WindTex.