‘Antichi sapori e Antichi mestieri’

AREZZO (Cortona) – Si chiama “Antichi sapori, antichi mestieri” ed è l’iniziativa con cui domenica prossima, 2 dicembre 2007, Camucia si appresta ad inaugurare la maratona natalizia dello shopping e degli eventi, su iniziativa del Comune di Cortona e delle associazioni del commercio con il contributo della Regione Toscana.

Nelle vie e nelle piazze del centro si concentreranno circa quaranta stand dedicati all’esposizione e vendita di prodotti tipici dell’enogastronomia locale, che resteranno aperti con orario continuato dalle 9 alle 20. Vicino ai giardini pubblici di piazza Sandrelli ci saranno anche stand di degustazione dell’olio nuovo prodotto nei frantoi della zona.

“Il nostro obiettivo” spiega il presidente della delegazione Confcommercio Luca Donzelli “è invitare la gente a riscoprire i sapori di una volta, privilegiando la qualità e la freschezza dei prodotti a prezzi ragionevoli. Ma dedicheremo ampio spazio anche agli antichi mestieri artigianali, una vera curiosità per i più giovani”.

Sarà, infatt,i allestita un’area per le performance dal vivo di falegnami, scalpellini, vetrai, fabbri e formaggiai, impegnati a mostrare i segreti del loro lavoro. In piazza Sergardi sarà addirittura riprodotta una carbonaia. Ci saranno poi molte animazioni per bambini, dal mangiafuoco al trucco teatrale, e negozi aperti per fare i primi acquisti di Natale.

E quest’anno lo shopping andrà a braccetto con la cultura. “I negozianti” anticipa il presidente Donzelli “hanno in serbo una bella sorpresa per i loro clienti, che per ogni scontrino di importo superiore a 30 euro avranno in omaggio un biglietto di ingresso al Maec di Cortona, il museo fiore all’occhiello del nostro territorio. Una bella opportunità per riscoprire il nostro patrimonio archeologico e artistico”.

L’iniziativa di domenica prossima si inserisce nell’ambito del progetto di animazione del Centro Commerciale Naturale “Vie di Camucia”. “Camucia offre una grande varietà di negozi, bar e ristoranti, circa centocinquanta in totale” dice il presidente della locale Confcommercio Luca Donzelli “abbiamo una vocazione al commercio che ci viene da lontano e che cerchiamo di promuovere attraverso eventi, anche se non è semplice gestirli a causa della particolare conformazione urbanistica della città: manca di un vero e proprio centro raccolto intorno ad una piazza principale. Piuttosto, si snoda lungo il trafficatissimo asse stradale della Umbro-casentinese”.

“La festa di domenica prossima rappresenta un’opportunità di valorizzare Camucia” prosegue Donzelli “Per questo nei giorni scorsi abbiamo chiesto a tutti gli operatori di mobilitarsi per rendere la città ancora più attrattiva, allestendo a tema le proprie vetrine, offrendo ai clienti piccole degustazioni o creando altre iniziative promozionali a piacere”.