Arezzo, ambulanti su anticipo chiusura mercato di sabato

AREZZO – “Sul provvedimento che l’Amministrazione Comunale ha dovuto prendere, con procedura d’urgenza, per l’edizione di oggi della partita, ovviamente c’è poco da discutere” dichiarano le due associazioni di categoria FIVA Confcommercio e ANVA Confesercenti.

“Si tratta infatti di uno di quei casi in cui di fronte ad atti tesi a garantire la sicurezza e la tutela degli interessi generali, l’interesse particolare non può che fare un passo indietro”

“E’ altrettanto evidente però – sottolineano FIVA Confcommercio e ANVA Confesercenti – che se il provvedimento dovesse riferirsi ad un lasso di tempo esteso gli operatori non possono non lamentare che l’anticipazione di un’ora della chiusura del mercato rappresenta un grave danno per le proprie attività: il mercato del sabato mattina è infatti uno dei più importanti della loro settimana lavorativa e , in particolare, l’ultima ora di svolgimento è in genere tra le più economicamente rilevanti”.

“Per questo, nel confermare la totale disponibilità alla collaborazione con l’amministrazione pubblica e la volontà di non creare problemi, la categoria richiede urgentemente la convocazione di un tavolo per trovare soluzioni adeguate alla tutela dell’ordine pubblico ma anche alla salvaguardia dei legittimi interessi degli operatori e dei consumatori, anche in considerazione della consolidata esperienza di civiltà e correttezza della tifoseria aretina, che non ha mai creato problemi di ordine pubblico in occasione delle partite dell’Arezzo”.