Arrestati con una calibro 7.65 pronta a far fuoco

AREZZO – Viaggiavano con una pistola calibro 7.65 pronta a far fuoco. Lo ha scoperto la Polizia Stradale di Battifolle ieri sera verso le 20. Due cittadini albanesi, RB di 27 anni e MK di 35, entrambi clandestini e pluri pregiudicati per vari reati, si erano appena fermati in un’area di servizio dell’autostrada A1 quando, scorgendo la pattuglia della stradale, avevano immediatamente ingranato la marcia, tentando la fuga. Dopo un breve inseguimento, gli agenti sono riusciti a fermare l’auto dei due e a perquisirla: sotto la ruota di scorta sono state rinvenute 33 fascette di plastica auto-stringenti, idonee a bloccare i polsi delle persone, 3 taglierini ed un paio di guanti. Secondo la Polizia questi oggetti sono normalmente utilizzati nelle rapine e nei sequestri di persona. La pistola invece è stata ritrovata sotto alla moquette del bagagliaio, con il colpo in canna e pronta a sparare. I due sono stati arrestati e sono ora reclusi nel carcere di Arezzo. Sono in corso le indagini, al momento, ma gli inquirenti non escludono che i due abbiano effettuato furti e rapine tra la Toscana e l’Umbria.

Articlolo scritto da: Giuseppe Orfino