Piano Strutturale: chiusa la fase delle osservazioni

AREZZO – Si è chiusa la fase dell’esame delle osservazioni al Piano Strutturale. Adesso il documento passa all’esame della Provincia e della Regione. Quindi tornerà nell’aula del Consiglio comunale per la definitiva approvazione. La previsioni sono che questo possa accadere prima dell’estate e che quindi, successivamente, l’Amministrazione possa lavorare al Regolamento Urbanistico.
“La Commissione Assetto del Territorio ha lavorato a tappe forzate – ha ricordato stamani il suo Presidente, Mario Bruni. Ha esaminato 3.213 osservazioni e lo ha fatto riunendosi, quando necessario, anche di sabato e di domenica. Abbiamo dovuto superare i ritardi di altri due anni di blocco di qualsiasi esame delle osservazioni”.
Tre gli elementi maggiormente significativi del lavoro svolto. Sono state accolte le osservazioni contrarie al possibile nuovo aeroporto in Valdichiana, quelle sulla metropolitana sotterranea e quelle che hanno determinato un ridimensionamento di circa 300.000 metri cubi della previsione complessiva del Piano che era di 1.800.000 metri cubi.
Particolarmente positivo è stato giudicato, dal Sindaco Fanfani, il lavoro della Cat e dell’amministrazione: “l’ufficio si è impegnato in maniera spasmodica per il raggiungimento dei risultati che ci eravamo prefissati. La Commissione ha lavorato molto bene e vorrei ringraziare anche i membri dell’opposizione che hanno avuto un atteggiamento di comprensione e di grande disponibilità. Più rapidamente di così era oggettivamente impossibile muoversi e chi ci accusa di presunti ritardi dovrebbe avere il buon gusto di ricordare i due anni e mezzo di blocco che ci sono stati e che se le osservazioni fossero state esaminate al momento giusto, oggi il Comune di Arezzo disporrebbe dei suoi strumenti urbanistici”.