Rc auto: da oggi parte il risarcimento diretto

ROMA – Sarà immediatamente avviato il monitoraggio da parte del Ministero dello Sviluppo economico, in vista della verifica che sarà fatta tra un mese per valutare eventuali disfunzioni.

COSA E' IL RISARCIMENTO DIRETTO

Dal 1 febbraio 2007, se hai subito un incidente con un altro veicolo che abbia causato danni alla vettura, alle cose trasportate o lesioni non gravi alla tua persona devi rivolgerti direttamente al tuo assicuratore che è tenuto a risarcire il tuo danno.

QUANDO SI APPLICA

– quando non sei responsabile o lo sei solo in parte;
– quando l’incidente coinvolge soltanto due veicoli;
– se uno dei due veicoli (o entrambi) è un ciclomotore con targa;
– se oltre ai danni alle cose trasportate ed al veicolo, l’automobilista riporta lesioni non gravi.

COME ATTIVARLO

Basta presentare la richiesta di risarcimento alla propria compagnia che, una volta accertata la totale o parziale ragione del proprio assicurato, risarcirà i danni. La compagnia DEVE FORNIRE tutte le informazioni necessarie sulle formalità da seguire e svolgerà opera di assistenza per spiegare i diritti dell'assicurato danneggiato.

TEMPI MASSIMI DEL RISARCIMENTO

Il tuo assicuratore è obbligato a presentarti un’offerta di risarcimento entro 30 giorni per danni al veicolo o alle cose, se entrambi i conducenti firmano la constatazione amichevole; entro 60 giorni se i due automobilisti non firmano insieme la denuncia; entro 90 giorni per i danni alla persona.
In ogni caso il pagamento dovrà avvenire entro i 15 giorni successivi all’accettazione dell’offerta da parte dell’automobilista.

EFFETTI

1. liquidazione immediata del danno all’assicurato:
Si accorciano i tempi di attesa per il risarcimento del danno, perché l’automobilista non dovrà più attendere che vi provveda la compagnia di assicurazione del danneggiante, ma sarà la sua stessa agenzia a liquidarlo tempestivamente;

2. diminuzione del costo dei premi rc auto nel lungo periodo:
Il rapporto diretto con il proprio assicuratore, oltre a consentire una verifica immediata del servizio offerto, rafforzerà il rapporto fiduciario che deve essere alla base di un contratto assicurativo e tenderà a frenare comportamenti non virtuosi che spesso sono alla base di contenziosi artificiosi;

3. Più tutele legate al rapporto fiduciario e maggiore celerità:
l’automobilista, infatti, si rapporterà direttamente con la propria agenzia di assicurazione che gli fornirà tutta l’assistenza tecnica e informativa di cui ha bisogno.