Dichiarazione di Francesco Storace

“Parlano di sicurezza, garantiscono ai cittadini che si porrà un freno all’immigrazione selvaggia e, poi, strizzano l’occhio agli immigrati, dicendo che il loro voto alle amministrative è possibile. Berlusconi lancia il sasso e Fini lo raccoglie: “E’ vero, il voto agli immigrati non è in programma, ma se in Parlamento si trova un accordo…”. Il prossimo passo, non abbiamo dubbi, sarà quello di proporre il Corano nelle scuole…”. E’ quanto dichiara il segretario nazionale de La Destra, Francesco Storace, che aggiunge: “Il cosiddetto Pdl, insomma, chiede il voto su un programma, che è pronto a tradire appena inizierà la prossima legislatura. Sembra un libro già scritto: Berlusconi e Veltroni “litigano” prima delle elezioni, ma preparano il grande inciucio dopo il voto, a partire proprio dalla politica immigraiola…”
“Tutto questo – conclude Storace – conferma che abbiamo fatto bene a non entrare nel partito-contenitore e che l’unico voto utile il 13 e il 14 aprile sarà quello a La Destra. Noi non tradiamo le nostre idee, noi non tradiamo i nostri elettori. L’Italia agli italiani: è questa l’unica strada per il cambiamento”.

Articlolo scritto da: La Destra – Francesco Storace