Economia locale: ‘Si ala concertazione e a iniziative immediate’

Collaborazione? Certamente. “Abbiamo apprezzato l’invito del Sindaco di Sansepolcro ad unire le forze per rilanciare l’economia locale – afferma Adriano Agostinelli (nella foto), Presidente di Cna Valtiberina. Anche noi riteniamo da sempre che la convinta collaborazione di istituzioni, categorie e sistema bancario sia la condizione indispensabile per individuare strade nuove e positive. Tanto più oggi che la situazione diventa progressivamente sempre più grave”.
Secondo Cna, la Valtiberina registra una crisi che non ha precedenti proprio per il sommarsi delle difficoltà di tutti i settori. “Non ci sono problemi soltanto nel comparto manifatturiero ma anche in quello dei servizi – commenta Agostinelli. Perfino un settore tradizionalmente vitale come quello dell’artigianato artistico è oggi chiamato a fare i conti con la crisi. E’ infatti evidente che la contrazione della capacità di spesa delle famiglie ha effetti negativi su tutti i comparti, anche quelli artigianali. In questo contesto ogni seppur piccola azione positiva da parte delle istituzioni, è veramente la benvenuta”.
Cna è disponibile ad ogni confronto ma chiede che si eviti la politica dei due tempi: oggi si discute e domani si agisce. “Mentre infatti sono al vaglio le strategie generali – commenta Agostinelli – sarebbe opportuno che le istituzioni locali facessero quanto per loro già oggi possibile. Penso ad una politica urbanistica che sia di sostegno e non di blocco allo sviluppo, ad azioni tese a ridurre la pressione burocratica e fiscale sulle imprese, ad azioni promozionali del territorio che favoriscano le produzioni locali”.
Fare qualcosa è quindi possibile, secondo Cna. “Importante – conclude Agostinelli – è però fare presto”.