Fiera Antiquaria: oltre 500 espositori al parco del Prato

Sabato 6 e domenica 7 torna l'appuntamento mensile con la Fiera Antiquaria di Arezzo che, come ha sempre fatto fin dalla sua nascita nel 1968, a settembre abbandona il tradizionale circuito delle vie del centro storico per il parco monumentale de Il Prato. Una presenza – quella al parco urbano della città – che lo scorso anno, dopo undici anni di assenza, fu salutata con molto favore e grande entusiamo dagli espositori, dai visitatori e dalla città intera e che anche stavolta registra il tutto esaurito con quasi cinquecento espositori, provenienti da tutta Italia e da alcune nazioni europee (Gran Bretagna, Francia, Belgio, Germania): cento/centotrenta in più rispetto alle edizioni ordinarie.

"Tutti gli espositori hanno trovato posto al Prato, grazie all'impegno dell'associazione Fiera Antiquaria e, soprattutto delll'Ufficio Commercio e della Polizia Municipale del comune di Arezzo che hanno saputo organizzare egregiamente la dislocazione logistica per tutti i partecipanti – sottolinea il presidente dell'associazione Fiera Antiquaria Paolo Nicchi -. La scorsa edizione di settembre registrò punte massime di 25.000 visitatori e credo che anche in questa occasione vi siano i presupposti per replicare il successo dello scorso anno. A fronte delle difficoltà economiche generali, possiamo affermare – con l'assenso degli esperti del settore presenti al convegno dello scorso giugno, organizzato dalla Fiera, per celebrare il suo Quarantennale – che la Fiera svolge un'azione fondamentale nel mercato dell'antiquariato a livello nazionale dando un contributo non indifferente per il settore e che ad Arezzo sta tornando il grande pubblico dei collezionisti, compresi quelli europei". "Nei mesi scorsi – continua ancora Nicchi – abbiamo avuto una consistente presenza straniera come da tempo non si vedeva, a riprova del fatto che hanno funzionato i canali promozionali individuati dalla Fiera, ma che ha particolarmente funzionato il controllo di qualità fatto da esperti riconosciuti e qualificati, capace – quindi – di accreditare sempre più la Fiera come luogo di mercato di cose belle, autentiche e di valore".

Per preservare la bellezza e l'integrità del parco è stato disposto il transennamento delle aiuole dell'ellissi de Il Prato con un drappo, una manutenzione ordinaria del verde e dei vialetti, una cura particolare per l'ordine e la pulizia con ulteriori cestini, un'attenzione ulteriore alla vigilanza da parte del personale della Polizia municipale che riuscirà a rendere ancora più fluente il traffico cittadino, vista anche la coincidenza con la Giostra del Saracino.

Prosegue la collaborazione già avviata lo scorso anno con la Fondazione Guido d'Arezzo: le bandiere che annunciano il Concorso Polifonico, disseminate nelle rotonde della città, portano in alto anche il logo della Fiera Antiquaria, tutti i coristi partecipanti al concorso riveranno materiale promozionale della Fiera e brochure del concorso verranno distribuite in questi due giorni agli espositori e ai turisti.

I viaggi in palio questo mese per il concorso Gratta e Vola, in collaborazione con Ryanair, hanno tre bellissime destinazion sempre per due persone: Palermo, Malta e Dublino.

Infine, da ricordare il simpatico 'grazie e presto tornerò da voi a cercare cimeli' che Gigi Proietti, ospite della città il 2 e 3 settembre scorso, ha dato al mondo della Fiera, in occasione dell'incontro con il pubblico al teatro Pietro Aretino, quando l'Amministrazione comunale e l'associazione Fiera Antiquaria gli ha donato dischi di Ettore Petrolini Melanconie Petroliniane, edite nel 1972 e, manco a dirlo, trovate in Fiera qualche edizione fa.

"Siamo certi – conclude Paolo Nicchi – che anche in questa occasione la città sarà in grado doi essere accogliente ed ospitale nei confronti degli espositori, dei turisti e di tutti coloro che vorranno visitare la Fiera".

GUARDA LA FOTOGALLERY DELLA FIERA ANTIQUARIA 2007