Italia, 497 medaglie in un secolo di Giochi

ROMA – Da Atene 1896 ad Atene 2004 attraverso 497 medaglie. E' questo il bottino dell'Italia in 28 edizioni dei Giochi Olimpici. Gli azzurri, nelle rassegne estive a cinque cerchi, hanno portato a casa 182 ori, 149 argenti e 166 bronzi.
L'ultima avventura, quattro anni fa ad Atene si è conclusa con un buon bilancio: ottavo posto in classifica generale con 10 medaglie d'oro, 11 d'argento ed 11 di bronzo per un totale di 32 medaglie. Meglio la spedizione azzurra aveva fatto otto anni fa in Australia. I Giochi di Sydney 2000 si erano conclusi con un bilancio eccellente e difficilmente eguagliabile: settimo posto generale con 13 ori, 8 argenti e 13 bronzi per un totale di 34 medaglie.
Le altre 'perle' italiane ai Giochi risalgono a Los Angeles '32 (36 medaglie totali divise tra i tre metalli) e a Roma '60 (13,10, 13). Sono state le due edizioni più produttive in assoluto, anche se il bottino conquistato a Los Angeles '84 si rivelò più pesante.
Venti anni fa, infatti, gli azzurri tornarono a casa con 32 medaglie. Ben 14, però, erano d'oro: un risultato mai raggiunto fino ad allora e mai replicato successivamente. Numeri importanti, che però non possono competere con il palmares dei colossi. In oltre un secolo di Olimpiadi, ad esempio, gli Stati Uniti hanno messo in bacheca ben 2199 medaglie. Quelle di metallo più pregiato sono state finora 927, accompagnate da 696 argenti e 606 bronzi.
Ad Atene 2004 la spedizione a stelle e strisce è arrivata a 102 medaglie totali (36, 39, 37). In Grecia gli americani avevano avuto la meglio sulla Russia con 92 medaglie e la Cina, grande favorita per i Giochi di Pechino in casa, che si era fermata a 63 allori in totale. A Sydney 2000 gli statunitensi si erano fermati a tre passi da quota 100 (39, 25, 33). In Australia gli americani avevano avuto la meglio sulla Russia, che aveva chiuso a quota 88 (32, 28, 28). Il Comitato olimpico di Mosca è il principale erede, se non l'unico, dell'apparato sovietico.
L'Urss si è esibita come squadra, per l'ultima volta, a Seul nel 1988, dove ha chiuso una storia fatta di 1010 medaglie (395, 319, 296). Se la Russia è fuori portata, a livello continentale i rivali diretti degli azzurri sono soprattutto Germania, Francia e Gran Bretagna.
Ad Atene i tedeschi hanno conquistato 49 medaglie (13, 16, 20) mentre a Sydney avevano portato a casa 57 medaglie (14, 17, 26). Ora il loro il medagliere storico è a quota 599 (177, 207, 215). I transalpini in Grecia finirono a quota 33 (11, 9, 13) appena davanti all'Italia come successe anche a Sydney quando i transalpini si aggiudicarono 38 medaglie (13, 8, 13).
Storicamente, però, il divario è più ampio, tenuto conto che i francesi vantano 591 medaglie (184, 194, 213). Stesso discorso per la Gran Bretagna: 'solo' 30 medaglie ad Atene 2004 (9, 9, 12), ma ben 677 in totale (191, 243, 243).