Unione di Centro: presentati i candidati ad Arezzo

Sono stati presentati al Casini Point di Via Vittorio Veneto (nel palazzo dell’ex Standa) i candidati dell’Unione di Centro per la provincia di Arezzo. La punta di diamante della squadra sarà Lorenzo Zirri, candidato per la Camera dei Deputati, poi, in ordine alfabetico, gli altri candidati saranno: Giuliana Bianchi Caleri (in rappresentanza della Valdichiana, è capogruppo dell’UDC nel consiglio comunale di Cortona), Gianluca Enzo Buono (in rappresentanza della Valtiberina, è coordinatore dei giovani dell’UDC e presidente del consiglio comunale di Sansepolcro), Stefano Ceccherini (in rappresentanza del Casentino, è stato sindaco di Pratovecchio), Simon Pietro Palazzo (in rappresentanza di Arezzo, è segretario amministrativo del partito); per concludere, due rappresentati dei liberi professionisti: Serena Peruzzi (avvocato in Arezzo) e Vania Torzini (avvocato a Montevarchi). Per l’Unione di Centro candidati che toccano dunque tutti i territori e le vallate della Provincia, con l’obiettivo di essere il più possibile vicini a tutta la popolazione.
Così si è espresso per l’occasione Lorenzo Zirri “Le aspettative sono grandi e c’è molto ottimismo. Il 7,6 raggiunto nel 2006 in Provincia è un grande risultato, ma noi siamo ancora più ambiziosi: c’è qualcosa che si muove. Il tentativo di polarizzare lo scontro elettorale tra i candidati premier dei 2 partiti più grandi sta fallendo e la composizione delle liste ci facilita: in provincia ci sono poche opzioni: il voto può andare a destra, a sinistra o a noi. Per questo ci auguriamo che ci sia un ripensamento forte dell’elettorato cattolico che si è collocato nel PD. Chi se n’è andato da noi verso altri partiti è molto deluso, perché il suo gesto non è stato considerato nella composizione delle liste: solo due Giovanardi ed il suo fido Barbieri saranno infatti eletti. Sentiamo la necessità in questa campagna elettorale di rendere la voce ai cittadini e agli elettori: non vogliamo un Parlamento di nominati non rappresentativi di territori e società. Anche per questo motivo i candidati che abbiamo scelto sono rappresentativi dell’intera provincia”.
Soddisfazione e ambizione emerge anche dalle parole di Gianluca Enzo Buono, coordinatore dei giovani dell’Unione di Centro: “Si avverte un grande entusiasmo e per questo non troviamo difficoltà a programmare un gran numero di iniziative. Soprattutto dal Movimento Giovanile c’è una grande mobilitazione. Questa è la forza in più: puntare sulla fedeltà ai nostri valori e prendere posizione anche su temi etici ha attirato verso l’Unione di Centro molti giovani. Ciò che gli altri non possono affermare, causa l’eterogeneità dei due maxi-contenitori, l’UDC con convinzione esalta. E’ questo che i giovani apprezzano maggiormente”.
La professoressa Giuliana Bianchi Caleri ha sottolineato il peso che le donne hanno all’interno dell’UDC provinciale (3 su 7 candidati) e l’impegno verso tutte le vallate: “Tutta le zone della Provincia dovranno avere importanza e con noi sarà così: per ogni vallata presentiamo un esponente di rilievo che avrà il compito di garantire tutto il territorio”.
La chiusura spetta nuovamente a Lorenzo Zirri: “Noi siamo l’unico partito che presenta un vero candidato, che ce la può fare, di centro, moderato, le possibilità per essere eletto non mancano: può essere l’anno buono e le condizioni per fare un buon lavoro non mancano”