A Monfalcone il sindaco dichiara guerra agli accattoni petulanti

GORIZIA – Vita dura per chi chiede la carita' in provincia di Gorizia. Un'ordinanza del sindaco di centrosinistra Gianfranco Pizzolitto prevede infatti che gli accattoni insistenti e petulanti, insomma seccatori, vengano sanzionati. Dal 19 agosto, i mendicanti che inseguono i passanti e bussano ai finestrini delle vetture possono dover sborsare, se pizzicati, sanzioni dai 25 ai 150 euro. Chi si limita a chiedere la carita' educatamente non rischia invece nulla.

I mendicanti sorpresi piu' volte in comportamenti molesti verranno sanzionati con le cifre piu' elevate. Stessa sorte la subiranno gli accattoni 'al lavoro' in luoghi molto affollati, quali le aree di parcheggio di ospedali, mercati e centri commerciali.

Dall'1 settembre, poi, sanzioni dai 30 ai 300 euro sono previste per i cittadini che si comportano poco civilmente, per esempio per quanti sputano per la strada e mettono i piedi sulle panchine. Dalla stessa data, le biciclette non potrano piu' essere legate agli alberi o ai pali, ma dovranno essere parcheggiate nelle apposite rastrelliere disposte dal Comune. Chi non si adegua, rischia di ritrovarsi le biciclette rimosse e addirittura rottamate trascorsi tre mesi.

Articlolo scritto da: Adnkronos