E’ allarme stupri a Roma

Roma, 3 lug. – (Adnkronos/Ign) – Aggredita e violentata nel garage della sua abitazione mentre rientrava a casa. E' successo la scorsa notte a Roma intorno alle 2.30, in zona Tor Carbone (Ardeatina), alla periferia sud della Capitale. Vittima della violenza sessuale una ragazza di circa 20 anni, ricoverata presso l'ospedale Sant'Eugenio di Roma. Sul caso indaga la Squadra Mobile della Questura.

La giovane, una studentessa universitaria, è stata sorpresa alle spalle dopo aver parcheggiato l'auto da un uomo con il volto coperto da un passamontagna che le ha puntato un coltello alla gola e che, secondo una prima ricostruzione, parlava italiano.

L'episodio ricorda molto quello del 4 giugno scorso alla Bufalotta ai danni di una giornalista. Anche in quell'occasione, infatti, l'aggressione è avvenuta in un garage e lo stupratore aveva il volto coperto da un passamontagna, era armato di coltello e parlava italiano.

Preoccupato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno che, esprimendo in una nota "tutta la mia solidarietà alla ragazza'', spiega come "la similitudine con il precedente caso della Bufalotta ci indica che a Roma potrebbe essere in azione uno stupratore seriale che si apposta nei garage e aggredisce ragazze indifese". "Mi auguro che la magistratura metta gli inquirenti in condizioni di poter attuare tutte le azioni investigative necessarie ad un indagine così specifica e delicata. E' necessario assicurare alla giustizia questo pericoloso criminale nel più breve tempo possibile – conclude Alemanno – senza che possa mettere in pericolo l'incolumità di altre donne''.

Articlolo scritto da: Adnkronos/Ign