Febbre suina, nona vittima negli Usa: è un ragazzino di 13anni

ROMA – Nona vittima dell'influenza A/H1N1 negli States. In Arizona il 15 maggio scorso è morto un tredicenne, contagiato dal virus, ma già in condizioni di salute "compromesse", come hanno sottolineato le autorità sanitarie della Contea di Pima. Per il giovane sono state fatali le complicanze causate dalla nuova influenza. Diversi suoi familiari si sono ammalati, ma la maggior parte sta guarendo. Solo un parente è ancora ricoverato in ospedale.

Il virus H1N1 ha già provocato due decessi in Arizona. Tre si sono verificati in Texas, mentre gli Stati di Washington, New York e Missouri contano ciascuno un morto. Secondo l'ultimo bollettino dei Centri federali per il controllo delle malattie (Cdc) sono 5.710 i casi di influenza A confermati negli Usa.

Articlolo scritto da: Adnkronos/Adnkronos Salute