Foreste straordinarie in un week end cavallo tra Romagna e Toscana

Il percorso umano e artistico del sommo poeta abbraccia tutti i versanti del Parco Nazionale (forlivese-cesenate, fiorentino e aretino). Ma l'esperienza che lo lega al periodo dell'Acquacheta e i versi che ha dedicato alla celebre cascata si collocano all'apogeo della sua espressione letteraria. "Escursione nelle terre di Dante", sabato, dalle 9 alle 13, è un'iniziativa del centro visita del Parco di San Benedetto per la mattinata di sabato (dalle 9 alle 13 circa). Lungo il percorso che dall'abbazia di San Benedetto porta alla cascata e ai Romiti si ascolta il frusciare del bosco di ontani e il vivace torrente.
Per informazioni si può contattare il centro visita di San Benedetto al 0543. 965286.

In Casentino il centro equestre EquiNatura di Castagneto Picci, sulle colline che dal confine fiorentino si affacciano sul castello, il lago e la pieve di Romena (Pratovecchio-Ar), propone "Equinamente", attività adatta a grandi e piccoli per prendere confidenza con l'asino e il cavallo. Domenica, dalle 10 – con ritrovo presso presso il ponte di Pagliericcio di Castel S. Niccolò – "Il mi' babbo fa il mugnaio" è una escursione a cavallo verso un piccolo borgo ai piedi del Pratomagno che ha vissuto per secoli sfruttando l'energia dell'acqua. Nel suo antico mulino i cereali si macinano ancora a pietra. Il programma è adatto a tutti. Dalle 15,30 ci sarà ancora attività con i cavalli rivolta a coloro che desiderano avvicinarsi o vivere un'esperienza con questo animale. E' necessaria la prenotazione (340. 5252454 e 328. 3094444, [email protected]; blog: http://www.equinatura.it).

"Ciao Orecchielunghe!" è il programma proposto per la giornata di sabato all'asineria "Gli amici dell'asino" presso l' Azienda agricola casentinese di Bibbiena. Giochi, attività pratiche e osservazioni dal vivo aiuteranno a scoprire o ritrovare questo equino che è sempre più difficile trovare nelle fattorie e sui sentieri. Domenica la stessa struttura propone "A ritmo… d'asino", passeggiata tra le colline sotto Camaldoli e La Verna in cui i bambini potranno salire a turno in sella agli animali. Il percorso dura circa due ore e mezza.
Per informazioni si può contattare l'associazione al numero 320. 0676766 ([email protected]; http://digilander.libero.it/gliamicidellasino).

"Uccelli, uccellacci, uccellini" è il gioco del centro visita di Londa per il pomeriggio di domenica. Si tratta di un gioco, prevalentemente rivolto ai piccoli, finalizzato ad affinare la capacità di ascolto dei bambini delle “chiacchiere degli uccelli”. Dopo una breve descrizione dei rapaci e i passeriformi delle nostre zone verranno descritte le principali caratteristiche di comportamento e le modalità di riconoscimento, anche attraverso l'ascolto della registrazioni dei versi. Alla fine della presentazione ogni bambino sceglierà il suo uccello preferito del quale disegnerà la sagoma e i lineamenti.
Il programma, ad ingresso gratuito, si svolgerà al centro visita di Londa, sulle sponde del lago, dalle 16 alle 18.
Per ulteriori informazioni si consiglia di contattare il centro visita del Parco di Londa allo 055. 8351202 (negli orari di apertura) oppure al mobile 348.7375680 ([email protected])

"Esperienza faunistica nel Parco" proposta dalla "Welcome in Casentino" consiste in due giornate di trekking (da sabato mattina a domenica pomeriggio) alla ricerca della fauna del Parco dai piccoli ai grandi mammiferi. Si pernotta al rifugio alpino Casanova. Il pranzo è al sacco. Ci si trova alle 17 al planetario del Parco di Stia.
Per informazioni o prenotazioni si consiglia di chiamare i numeri 0575. 597534 e 393. 4180963 ([email protected]).

Il IV Raduno escursionistico di Premilcuore, in programma nella mattina di sabato, si svolge in collaborazione con il Soccorso Alpino e Speleologico dell'Emilia Romagna e la Pro loco di Premilcuore. Sono prevvisti percorsi di diversi livelli di difficoltà tracciati dal Gruppo alpini di Premilcuore e punti di ristoro curati da questi ultimi.
Ci si trova alle 8 all'area feste di Premilcuore.
Per informazioni si può chiamare allo 0543. 956540 il centro visita del Parco di Premilcuore.

La "Via di San Francesco" è un escursione in mountain bike. Il percorso è quasi tutto in pista forestale, con passaggi in single track. Il percorso, impegnativo, è organizzato dalla Casentino contry bike e prevede l'itinerario ad anello: Corsalone, Croce di Sarna, La Beccia, Monte Galvano, passo Delle Bretelle, passo delle Gualanciole, Rimbocchi, Corsalone. Per prenotarsi bisogna scrivere a [email protected] (www.mountainbike.toscana.it).

"Il telaio di Zeba", è la proposta sulle tecniche e le implicazioni emotive della tessitura per un lungo week end (da venerdi) a podere Santicchio di Chiusi della Verna.
Per informazioni si può chiamare il B&B ai numeri 347. 7694688 e 339. 5039692 ([email protected] – www.santicchio.org)

Il Mulino di Culmolle (Poggio alla Lastra) e l’associazione Esplora montagne organizzano "Tra natura storia e tecnologia, da Rio degli oracoli al lago", una suggestiva escursione lungo la vecchia mulattiera comunale per Casanova dell’Alpe, tra boschi, prati, ruderi di antiche abitazioni contadine.
Il programma prevede il trasferimento in macchina dal Mulino di Culmolle fino a Bivio Pratalino per raggiungere a piedi Ridracoli, la diga, Cà di sopra ( pranzo al sacco) e Pratalino. Il percorso è di 12 chilometri.
Per informazioni si può chiamare il Mulino di Culmolle al numero 0543. 913039 ([email protected]).

Sabato e domenica sarà possibile vedere al Palagio Fiorentino ancora per pochi giorni – dalle 15, 30 alle 18,3 0 – le "Meraviglie del quotidiano", strumenti, utensili e elementi decorativi che hanno accompagnato la vita di tanti borghi rurali di questo Appennino. La mostra è ad ingresso gratuito.
Per informazioni, richiesta aperture e attività didattiche si possono chiamare i numeri 0575. 507277-72
Nel week end sarà aperto anche il giardino botanico di Valbonella. Nei due ettari di estensione, che contengono una ricca collezione di specie rare, sono condensati molti degli elementi caratteristici della flora e della vegetazione appenninica. Si tratta di una vera e propria struttura museale all’aria aperta, con intenti protezionistici e didattici.
La struttura sarà aperta venerdi e sabato dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 18. Domenica sarà possibile accedere continuativamente dalle 9,30 alle 18. Si può contattare "L’Altra Romagna" allo 0543. 903091.

Tornano le uscite in battello elettrico sul lago di Ridracoli. Ci si stacca dal molo sabato – dalle 14 alle 17 – e domenica, dalle 11 alle 17. Le uscite sono di un'ora e sono accompagnate da una guida. Domenica, dalle 11 alle 17, su prenotazione, sarà possibile partecipare a escursioni in canoa accompagnati da istruttori qualificati.
Sabato si potrà anche partecipare all'escursione "Il giro del lago", percorso trekking di una giornata (dalle 9 alle 18) per ammirare insoliti scorci del bacino artificiale
Per informazioni si può chiamare lo 0543. 917912
([email protected]).

Presso il centro visita del Parco Nazionale di Santa Sofia è possibile visitare fino al 28 maggio le mostre fotografiche “Santa Sofia in 50 scatti” – con le immagini di Giancarlo Fabi e la presentazione storica del celebre scrittore e giornalista Luciano Foglietta – e “I paesaggi dell’anima”, con lavori di Matteo Perini e Giovanni Betti. Gli spazi saranno aperti, a ingresso libero, tutti i giorni, esclusi il martedi e il mercoledi, dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 19.