Influenza ‘Suina’: le precisazioni di Fazio su scorte antivirali

ROMA – Il Sottosegretario alla Salute Prof. Ferruccio Fazio in merito alle dichiarazioni del senatore Ignazio Marino, diffuse da organi di informazione, relative alle scorte di antivirali dell’Italia, precisa che:
gli antivirali stoccati presso questo Ministero ammontano a circa 40 milioni di dosi, di cui circa 30 milioni di farmaco oseltamivir (Tamiflu) e circa 10 milioni di dosi di farmaco zanamivir (Relenza). Per prolungare la durata efficace del principio attivo oseltamivir, questo è stato acquistato in massima parte in forma di polvere la cui durata è di 10 anni, quella del prodotto incapsulato è di 5 anni. Una scorta di 60.000 dosi di Tamiflu pronto per l’uso è comunque già disponibile. E’ stata in ogni caso avviata la procedura per confezionare in capsule il principio attivo in polvere presso l’Istituto Chimico Farmaceutico di Firenze.
Per il trattamento dei casi di influenza occorre 1 ciclo di 10 dosi del farmaco a persona (2 capsule x 5gg).
Pertanto, rammentando che gli antivirali sono uno strumento che insieme alle altre misure possono contribuire a limitare il diffondersi dell’infezione si sottolinea che con le dosi attualmente esistenti il Paese è in grado di far fronte al trattamento dei casi che dovessero verificarsi sul territorio nazionale, come peraltro già valutato dal Governo precedente all’attuale.
Si fa presente inoltre, quale termine di paragone, che le dosi di antivirale attualmente a disposizione degli Stati Uniti d’America sono 50 milioni a fronte dei 40 milioni disponibili nel nostro Paese.
Si richiama quindi al senso di responsabilità pregando di non rilasciare dichiarazioni foriere di inutili e pericolosi allarmismi.