Raffaele Paganini incanta la piazza di Spoleto Estate

SPOLETO – Un applauditissimo Raffaele Paganini (nella foto), uno dei più conosciuti e apprezzati danzatori italiani, ha aperto sabato, in una gremita Piazza Duomo, Spoleto Estate 2009, quinta edizione del contenitore di spettacoli concepito ed organizzato dal Comune di Spoleto e, quest'anno, dalla R360 srl di Roma. Lo spettacolo, dal titolo ''Ho appena 50 anni", è stato ideato e realizzato dall'eclettico regista e coreografo italo-africano Mvula Sungani. Una produzione fatta di grande danza, di musica, di suggestioni visive e di emozioni. Cinque quadri registicamente collegati tra loro, ''Mare'', ''Opera'', ''Sonos'', ''Metropoli'' e ''Sirtaki'', che si susseguono componendo un'unica storia, un'unica vicenda, quella artistica e umana di Paganini che ha dato prova delle sue capacità proponendo una summa del suo multiforme talento, esibendosi in diversi registri e stili di danza.

Ieri alle 11, presso la Chiesa di S. Michele Arcangelo di Eggi, si è svolto il concerto ''Standards Around Twelve'' con Pedro Spallati- al sax e Alessandro Bravo al Fender Rhodes primo appuntamento musicale inserito nella minirassegna ''Il Sapore della Musica''. Spoleto Estate 2009 infatti ogni domenica si trasferisce dal centro storico per coinvolgere i propri spettatori in concerti all'interno di splendide chiese che fanno da contrappunto ad una musica di grande qualità.

Oggi alla Casina dell'Ippocastano omaggio a Mario Monicelli. Primo film in programma (ore 21.30) è il celeberrimo ''I soliti ignoti'' (1958) uno dei punti più alti della commedia all'italiana, capolavoro con Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni, Totò, Claudia Cardinale. Ingresso gratuito.

Giovedì 6 agosto in Piazza Duomo (ore 21.30) la Pasiones Company porta in scena Divino Tango, una nuova produzione mondiale, uno spettacolo elegante, sensuale e di alto impatto emotivo. Dove il filo della storia ci porta alle meravigliose ed affascinanti scene di una Argentina viva, piena di speranza. Con Erica Boaglio e Adria'n Arago'n come protagonisti di uno spettacolo che si affida ad una colonna sonora accuratamente selezionata: Carlos Gardel, Astor Piazzolla, Francisco Canaro, affiancati alle nuove creazione di Luis Corallini.

Articlolo scritto da: Adnkronos