Basket: Legnaia Firenze-Arezzo di Sabato 23 Gennaio

AREZZO- Archiviato il girone di andata con una sconfitta che ha lasciato l'amaro in bocca e trascorsa la settimana di pausa, la Basket Aretina si prepara ad affrontare l'Olimpia Basket Legnaia Firenze nella prima giornata del girone di andata. Fra le mura amiche gli amaranto si imposero di sedici lunghezze (83-67) e sia Coach Bruschi che i suoi ragazzi si augurano di ripetere la partita dell'andata. Quello dell'Olimpia Legnaia è diventato, nel corso degli anni, un campo stregato per gli aretini, che non sono mai riusciti ad espugnare il PalaFilarete e questa volta, siamo sicuri, non farà eccezione dato che nell'ultimo turno di andata i gigliati sono stati sconfitti proprio fra le mura amiche dalla Synergy di San Giovanni Valdarno. Per questo e per altri mille motivi ci si aspetta qualcosa in più da Castellucci e compagni, dall'atteggiamento in difesa, alla fluidità offensiva, ma sopratutto nella mentalità, che deve tornare ad essere vincente come nella prima parte della stagione. Durante la sosta, per far fronte ad alcune assenza di vario genere (Polverini, Tarquini, Beoni, Pugliesi e saltuariamente Pasquini), gli amaranto hanno aggiunto nel motore i giovani Luca Roggi e Nicola Balsimini (cortesemente "prestati" da Coach Baggiani e da Coach Bertini), che fin dal primo allenamento hanno aumentato l'intensità degli allenamenti con il loro dinamisco atletico e la loro capacità di giocare negli spazi, oltre ad essersi ben integrati nel gruppo. Spinti quindi da una ventata di entusiasmo e da una voglia di riscatto, gli amaranto scenderanno in campo con l'obbiettivo di limitare i vari Traversi, Bonsi, Masi, Lombardi e Alpi, che dell'Olimpia Legnaia sono il motore.