Gli ‘Abitanti’ del Microcosmo

Arezzo – Dal 3 al 12 settembre la libreria Edison di Arezzo ospiterà, nell’ambito di Arezzo & Fotografia 2010, la mostra personale di Carlo Landucci Gli “Abitanti” del Microcosmo.
A proposito della sua ispirazione Carlo racconta:
«La passione di fotografare insetti nasce in me per puro caso, quando pensavo a tutt’altro.

Succede sempre così, nella vita.
Era un fine pomeriggio di qualche anno fa. Stanco per quanto avevo camminato per i boschi, mi sono seduto per riposare un po’ nell’erba alta di un prato. Avevo dei fiori vicini. All’improvviso mi sono reso conto di quanti animaletti pullulavano attorno a me…
Insetti!!!
Non avevo mai dato loro troppa importanza. Alcuni li conoscevo, altri non li avevo mai visti.
Dopo averne fotografati alcuni, provai a ingrandirli e fui subito affascinato dai colori brillanti, dalle forme misteriose, dai particolari fantastici del loro universo in miniatura.
Ancora oggi, specie nel periodo primaverile, non posso non trascorrere ore e ore in giro alla ricerca di qualche piccola creatura a me sconosciuta o sorpresa in un momento particolare.
Le foto esposte sono state realizzate con una reflex digitale (Canon, ottica Sigma 180 Macro), il flash ed un cavalletto a monopiede.»

Carlo Landucci nasce a Castiglion Fiorentino il 13 marzo 1963 dove risiede e svolge la professione di ottico. La grande passione per la fotografia nasce in lui fin da ragazzo, ma esplode e si manifesta nella sua forma artistica e toccante con il suo viaggio in Africa nel 1999. E Africa è l’impronta, la caratteristica predominante, che emerge e distingue le numerose testimonianti fotografie di questo artista, anche se innumerevoli sono le sue altre collaborazioni. Nel maggio 2004 organizza nel proprio paese la Mostra Maskhara dedicata all’arte Africana nell’ambito della quale espone anche le sue foto ed è anche coautore al relativo catalogo. Nel 2005 espone nello spazio Etoile all’interno di Palazzo Ruspoli a Roma. Espone inoltre ad Arezzo, Cortona, Bellaria, Latina, Vibo Valentia. Quest’ultima mostra è inaugurata dal Segretario di Stato del Vaticano, Tarcisio Bertone. Collabora con fotografie alla pubblicazione del libro dal titolo Valle di Chio Valle di Dio e I Segreti di Castiglion Fiorentino e alla presentazione del sito laboratoriotessilealice.it. Nel 2006, oltre ad esporre a Roma, organizza a Castiglion Fiorentino la originale mostra Giocattoli ed Oggetti Curiosi dal Mondo di cui viene realizzato anche un catalogo. Nel gennaio 2007 espone le sue foto all’interno della Basilica degli Angeli a Roma nel corso di un evento, conclusosi con il The World Peace Concert di Ines Salazar, a cui ha partecipato l’ex sindaco di New York, Rudolph Giuliani. Nel corso del 2008 sempre in occasione del The World Peace Concert espone a Roma all Hotel Exedra. Nel 2009, organizza a Castiglion Fiorentino la Mostra L’Albero Mormorante di cui viene realizzato anche un catalogo. È autore delle foto del libro del ceramista Matteo Capitini La sfida di una vita. È Stato fotografo ufficiale dell’organizzazione umanitaria Bridge Solidarity pro Zambia. È Fotografo ufficiale del team MV Agusta per tutto il 2008 (Campionato Italiano Velocità SBK ). Nel 2009 Segue MV Agusta nelle tre prove Italiane di mondiale Super Stock. È Fondatore e Presidente dell’associazione umanitaria Gli occhi della speranza ONLUS.