Sei nuovi maestri aretini: conferita la Stella al merito del lavoro

AREZZO – Sono sei, i lavoratori della provincia di Arezzo che sabato primo maggio, nella Sala dei Cinquecento in Palazzo Vecchio a Firenze, verranno insigniti della “Stella al merito del Lavoro”.
Accompagnati dal Console Provinciale Giancarlo Bianconi, Paolo Conticini, Maurizio Panini ed Elisa Rampionesi di BancaEtruria, Remo Salvini e Patrizia Storni della Cassa di Risparmio di Firenze, Marcello Squillace di S.E.C.V.A. srl -questi i nomi dei neo Maestri del Lavoro aretini- riceveranno il riconoscimento nel corso di una
solenne cerimonia alla presenza delle massime Autorità Regionali e di rappresentanti del Governo.
La decorazione della Stella al merito del Lavoro, conferita dal Presidente della Repubblica, viene concessa ai lavoratori e alle lavoratrici dipendenti di imprese pubbliche o private che si siano particolarmente distinti per singoli meriti di perizia, laboriosità e buona condotta morale, abbiano contribuito in maniera significativa ai
progressi aziendali attraverso invenzioni o innovazioni nel campo tecnico, produttivo e gestionale, e si siano prodigati per istruire e preparare le nuove generazioni nell’attività professionale.