Pdl e Grazia Sestini giovedì 17, iniziano la campagna elettorale

Arezzo – Per Grazia Sestini, candidata del Centrodestra a sindaco di Arezzo alle elezioni amministrative di primavera e per il PDL ha inizio la campagna elettorale.
Il primo incontro con gli elettori si terrà giovedì 17 febbraio alle ore 21.00 presso l’Hotel Minerva; insieme alla senatrice ci saranno Maurizio Lupi, vicepresidente della Camera dei Deputati, Maurizio Gasparri presidente del gruppo PDL in Senato oltre ai rappresentanti regionali e dirigenti locali del PDL aretino che, in questa tornata elettorale si presenta in coalizione con la Lega Nord e La Destra.
“ Intorno a me, dice Grazia Sestini, sento la forza di tutto il Popolo della Liberta così come di tanti amici e sostenitori della PdL, che vogliono far sentire e pesare la loro voce. Sono animata da tanto entusiasmo, prosegue la Senatrice, perché la mia candidatura è stata voluta da un partito coeso che ha al suo interno importanti tradizioni politiche e culturali. La presenza ad Arezzo di importanti figure istituzionali denota l’interesse di cui gode la nostra avventura per i vertici nazionali del partito: questo ci inorgoglisce e ci riempie di responsabilità. La nostra città dopo un quinquennio buio ha necessità di tornare ad essere protagonista in tutti i settori della vita sociale, lavorativa e culturale e non solo in ambito toscano.
In queste settimane ho incontrato molte associazioni, gruppi e singoli cittadini portatori degli interessi più vari, da tutti ho ricevuto l’invito ad andare avanti per restituire ad Arezzo la speranza di costruire un futuro nell’impresa e nel lavoro, la dignità della propria identità la sicurezza del vivere quotidiano. Da ora e fino alla data delle lezioni, prosegue Sestini, il mio tour elettorale si svolgerà fra gli aretini: giovani, donne e uomini, famiglie, lavoratori ed anziani che animano la nostra città e le nostre piazze. Tutti loro da troppo tempo aspettano delle risposte che tardano ad arrivare. Questa, conclude Grazia Sestini, è la forza che mi ha spinto ad accettare la candidatura e sono certa che, con l’aiuto di tutti, possiamo vincere questa sfida e dare di nuovo una speranza e fiducia a questo territorio che ancora mostra i fasti di un grande e nobile passato”.