Il tennista Filippo Fratini alla conquista della Coppa d’Inverno

Il tennista Filippo Fratini inizia il proprio 2012 disputando le finali nazionali della Coppa d'Inverno con la rappresentativa Toscana. Il forte Under 14, nato nel 1998 e in forza nel Circolo Tennis Giotto, rientra infatti tra i convocati dalla rappresentativa regionale che, da Venerdì 6 a Domenica 8 Gennaio, al centro Federale di Tirrenia, cercheranno di conquistare il prestigioso trofeo nelle "final four" contro Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte. Per accedere alla fase finali della Coppa d'Inverno, una manifestazione organizzata dalla Fit (Federazione Italiana Tennis) e riservata ai migliori atleti italiani nati tra il 1997 e il 1998, la Toscana di Fratini aveva dovuto disputare a Dicembre le qualificazioni contro Lazio, Liguria e Umbria, uno scoglio superato agevolmente che ha proiettato la squadra del granducato verso l'appuntamento che designerà la migliore regione italiana. Fratini, unico atleta aretino in gara, è stato convocato insieme a Samuele Galli del Tc Bagni di Lucca, a Gregorio Lulli del Tc Livorno, a Tommaso Schold del Tc Santa Croce, a Elena Pellegrini del Tc Livorno, a Jessica Pieri del Tennis Lucca, a Martina Pratesi del Ct Grosseto e ad Alessandra Simonelli del Tc Prato.
Per Fratini e per il Giotto le soddisfazioni non si esauriscono con la Coppa d'Inverno perché l'atleta aretino ha impreziosito il proprio curriculum sportivo con un'altra convocazione della Fit per partecipare al nuovo ciclo di stage federali in programma nei primi mesi del 2012. Questa serie di raduni rientra in un progetto federale volto a valorizzare i migliori ragazzi d’Italia, seguendoli da vicino e monitorandone i progressi: l’obiettivo è di aggregare i più promettenti tennisti di ogni regione, permettendo loro di allenarsi e giocare con atleti di tutto il Paese e di crescere con i consigli dei tecnici federali. Fratini aveva già partecipato a questi stage nel 2011 e questa nuova convocazione, che lo conferma tra i migliori giovani d'Italia, rappresenta un ulteriore attestato della fiducia riposta in lui dai tecnici federali.