Le battute di Magini aprono la sesta edizione di ‘Ridicasentino’

AREZZO – Prende ufficialmente il via la sesta edizione di "Ridicasentino", il festival di cabaret inserito nel network di "Sos Cabaret" ed organizzato dai Noidellescarpediverse nei borghi più belli del Casentino. L'evento si aprirà Venerdì 6 Luglio, alle 21.00, al centro sociale di Ponte a Poppi, con uno spettacolo ad ingresso gratuito che promette fiumi di risate grazie alla comicità di artisti provenienti da tutta Italia. Il grande ospite della prima serata sarà Daniele Magini, comico monologhista di Abbadia San Salvatore: storico collaboratore dei Noidellescarpediverse e protagonista del Lab Zelig toscano, l'artista è diventato celebre per le sue partecipazioni in svariati programmi sia alla Rai che a Mediaset, tra i quali spicca "La sai l'ultima". Tra gli ospiti d'eccezione ci sarà anche Salvatore Petrucci, imitatore siciliano che torna a "Ridicasentino" dopo il successo ottenuto nel 2010, quando vinse il premio Radio Comico assegnato da Radio Italia5. Nel corso della serata saranno presenti anche i nuovi sketch dei Noidellescarpediverse e dei Persei, compagnia teatrale che per l'occasione si lancerà nel mondo del cabaret. Tra un comico e l'altro è prevista un'estrazione che permetterà agli spettatori di aggiudicarsi prodotti tipici, le "Gustacard", sconti e promozioni per alcuni ristoranti della provincia, e il gioco in scatola "Il GiraCasentino". «Con la comicità di Magini e la presenta sul palco di tanti altri comici, "Ridicasentino" si apre con il botto – affermano Samuele Boncompagni e Riccardo Valeriani, i Noidellescarpediverse. – Uno dei nostri obiettivi è di organizzare eventi di cabaret in tutta la provincia, dunque siamo orgogliosi di dare il via alla sesta edizione di questo festival, un festival che è fortemente radicato sul territorio e che promuove le meraviglie del Casentino attraverso serate con comici da tutta Italia. In questo senso, è doveroso sottolineare la collaborazione con alcuni enti del territorio come l'Unione dei Comuni Montani del Casentino e la Provincia di Arezzo e il gemellaggio con il festival "Casentino Love Affair"».