Parla mister Poponcini: ‘Domenica banco di prova importante con la Tuscar’

Tre vittorie nelle prime tre giornate poi un autentico black out con cinque ko consecutivi e poi il ritorno al successo domenica scorsa tra le mura amiche contro il Cortona Camucia per 4-0. Gli Allievi Regionali di mister Alessandro Poponcini sono tornati ad alzare la testa, ma il tecnico – alla prima esperienza sulla panchina di una squadra giovanile – predica prudenza. “E’ stata certamente una prestazione positiva quella che ci ha consentito di tornare al successo – spiega Poponcini. Il risultato è stato importante sia per l’ambiente che per i ragazzi che hanno messo in campo determinazione e tanta intensità. Come mai i cinque ko di fila? Nonostante il buon avvio sapevamo benissimo che dovevamo migliorare sotto tanti aspetti. Il lavoro durante la settimana è fondamentale nel settore giovanile fino alle prime squadre ed è essenziale svolgerlo su buoni livelli e con il giusto spirito. Se mancano questi requisiti il calcio prima o poi ti presenta il conto”.
La formazione degli Allievi Regionali, che l’anno scorso vinse il torneo provinciale, ha tra le sue fila quattro innesti nuovi e alcuni ’98. “Lo spirito del Santa Firmina è quella di valorizzare i propri giovani – prosegue il mister gialloverde. Io ad esempio non avevamo mai allenato una squadra giovanile e quando in estate è arrivata la telefonata del Santa Firmina ho preso un po’ di tempo per riflettere. Dopo le esperienze con Tegoleto, Lucignano, Alberoro e Olimpic ’96 ho accettato perchè a mio avviso c’è sempre da imparare. Ho allenato sempre i grandi e avevo voglia di mettermi in gioco con ragazzi giovani ai quali oltre alla tecnica devi insegnare anche ad essere uomini, il rispetto e l’educazione. Approcci differenti? Certamente. Con i grandi i problemi li risolvi parlando direttamente con loro, con gli Allievi devi sempre tenere in considerazione a famiglia e i genitori del ragazzo”.
Domenica in calendario c’è il derby con la Tuscar. Un banco di prova improtante per mettersi alle spalle il periodo grigio. “Vincere fa sempre paicere, ma per farlo è necessario lavorare sodo in settimana. Credo che i ragazzi abbiano compreso l’importanza dell’impegno negli allenamenti per togliersi poi soddisfazioni la domanica. Adesso mi aspetto una risposta e spero che l’ultima vittoria sia una spinta in più”.