Settimana d’intenso lavoro per Vivi Altotevere Volley

E' stata una settimana di intenso lavoro per Vivi Altotevere dopo la brutta sconfitta interna contro Piacenza; una gara giocata sotto tono e decisa, oltre che dalla superiorità tecnica dell'avversario, anche dall'atteggiamento mostrato dal sestetto azzurro, che non è stato mai in grado di impensierire la formazione piacentina. Domenica prossima nella gara in trasferta contro Latina servirà un atteggiamento diverso, sopratutto sotto l'aspetto mentale. La formazione di Silvano Prandi è dotata di elementi di qualità in tutti i reparti della squadra, e la Vivi Altotevere dovrà mettere in campo una prestazione di livello per riuscire a portare a casa un risultato positivo

Queste le sensazioni di coach Fenoglio a poche ore dalla trasferta: "Vivi Altotevere, dal punto di vista tecnico e tattico, ha raggiunto livelli ottimali, ciò che manca è la continuità, giocare bene per una partita intera, è necessario più ritmo, più intensità. Una squadra giovane come la nostra, per ottenere il massimo da ogni gara, deve giocare senza pause, non ci possiamo permettere cali di tensione. Contro Piacenza abbiamo giocato una delle nostre peggiori partite, se si esclude il secondo set, e non siamo mai stati in grado di mettere sotto pressione l'avversario. Questa settimana ho chiesto ai miei ragazzi un salto di qualità, maggior sicurezza nei propri mezzi, di credere nelle loro capacità, e di mettere in pratica quanto di buono riusciamo a costruire nel corso della settimana. Sono comunque soddisfatto di quanto abbiamo fatto fino ad ora. Ad inizio stagione molti ci davano per spacciati; a parere di alcune persone non saremmo stati in grado di centrare neanche una vittoria. Forse molti di loro si dovranno ricredere, abbiamo chiuso il girone di andata con 11 punti in classifica, e giocato una buona pallavolo, e ciò mi rende orgoglioso dei miei ragazzi. Ci siamo posti un obbiettivo: chiudere il campionato con 20 punti in classifica, questo per noi sarebbe un grandissimo risultato, se consideriamo da dove siamo partiti. Domenica prossima ci attende una autentica battaglia. Giocare contro Latina è sempre molto difficile, è dotata di una rosa completa, ben assortita, con giocatori intercambiabili. Questa caratteristica può mettere in difficoltà chiunque, perchè durante la gara vengono meno i punti di riferimento. Se vogliamo tornare a casa con un risultato positivo dovremo cambiare marcia, in caso contrario, ci attende un'altra domenica difficile.
Dovremo ripetere e migliorare la buona gara che abbiamo disputato nel girone di andata, in cui abbiamo perso al Tie Break, poichè ci siamo fatti rimontare tre punti di vantaggio nel momento cruciale del quinto set, non consentendoci di vincere. Daremo il massimo per tornare a casa con un risultato positivo, vogliamo riscattare la sconfitta di domenica. Sono fiducioso perchè manca davvero poco per fare l'ultimo salto di qualità, una vittoria importante, la classica scintilla che accende l'entusiasmo. Gestire una rosa composta da molti giovani, alcuni dei quali al debutto nel massimo campionato di pallavolo, può essere difficile, questo è normale, ma noi crediamo che attraverso il lavoro, riusciremo a toglierci delle belle soddisfazioni”.