Amen Collection A.S.D. Scuola Basket Arezzo – Pol.Dil. Mugello 88 77 – 50

Sba Arezzo
Sba Arezzo
In un classico testacoda che dal punto di vista della classifica aveva ben poco da dire (aretini già promossi in serie D e mugellesi già retrocessi in prima divisione) gli amaranto si presentano con Polverini in tribuna e Mattioli nei 12, Licastro svincolato dagli impegni di lavoro e il coach “supplente” Liberto in ritardo.
L’inizio della partita non è più memorabili, Mugello trova canestri facili con la complicità di una difesa ancora con le gambe ai festeggiamenti. I cambi e le motivazioni delle “seconde linee” cambiano ritmo alla partita, Bonanni è infallibile dall’arco dei tre punti, Primitivi e Mattioli puniscono dalla distanza mentre le zingarate di Fruganti lo portano in doppia cifra. Buono l’impatto di Capitan Licastro che ci teneva a ben figurare nell’ultima gara dell’anno.
Con la partita che scivola via con un più 27 che evidenzia le differenza fra le due squadre è il caso di fermarsi un attimo ad applaudire il lavoro di Coach Beoni (ancora lontano dal campo per motivi di salute), che negli anni ha saputo costruire un gruppo coeso, voglioso di vincere, capace di vincere con esperienza e fortuna (ci vuole anche quella) le partite più dure.
Una squadra che ha saputo trovare di partita in partita un protagonista diverso, dove ognuno ha portato il suo contributo alla causa, dal giovanissimo Filippo Provenzal al più esperto Licastro.
Complimenti anche a tutto il gruppo, che ha trovato stimoli e voglia di allenarsi nonostante l’anagrafe non fosse dalla loro parte, così come gli impegni di lavoro, un esempio questo per i più giovani atleti della SBA.
Amen Collection A.S.D. Scuola Basket Arezzo – Pol.Dil. Mugello 88 77 – 50
Parziali: 20-20; 13-10; 20-9; 24-11.
Amen Collection: Bonanni 11, Vannocchi 3, Landi 5, Nencioli 9, Mattioli 8, Fruganti 11, Castellucci 6, Pasquini 4, Primitivi 10, Romi 2, Licastro (cap.) 8. Meniconi, All. Liberto.
Mugello 88: Goretti 12, Giuliani 12, Garzonotti, Frascati 2, Zanieri (cap.) 11, Calamai 2, Giannetti 2, Landi, Carmannini 7, Garzonotti 2, De Seta. All. Fabbri.
Arbitri: Pierallini e Dori.