Anna Visibelli campionessa italiana

Giovedì. In apertura del Meeting Internazionale Golden Gala, che ha visto sfilare allo stadio Olimpico di Roma tutti i Big mondiali dell’Atletica Leggera, i giovani atleti delle categorie Ragazzi/Ragazze e Cadetti/Cadette hanno dato vita al Palio dei Comuni, gare di sateffetta mista 12×200 dove rappresentative di tutta Italia si sfidano per guadagnarsi il privilegio di correre la finale in uno stadio gremito in attesa delle stelle dell’atletica. Il comune di Arezzo per il secondo anno consecutivo ha partecipato con 12 ragazzi provenienti dall’Alga EtruscAtletica e dall’Atletica Sestini, e per il secondo anno consecutivo ha centrato l’obbiettivo finale: non posto nel 2013 ed ottavo posto nel 2014, portando grande lustro all’atletica aretina e molti autografi dei campioni ai giovani partecipanti.
Venerdì. Il fine settimana varo e proprio deve ancora iniziare e l’atletica aretina cala subito l’asso: Anna Visibelli, in forza alla Atletica Firenze Marathon, ai campionati italiani Juniores e Promesse a Torino, con un ultimo salto da 6,21 metri si lascia alle spalle tutte le avversarie e vince il titolo italiano Under 23 nel salto in lungo, confermando il suo ottimo stato di forma ed aumentando concretamente la possibilità di convocazione con la squadra azzurra ai giochi del mediterraneo.

Sabato. Turni di qualificazione a Torino per Benedetta Cuneo (Salto Triplo Juniores) e Walter Ratano (Salto in alto Alto Juniores) superati al primo salto senza difficoltà.
Domenica. E’ tempo di finali ed i nostri saltatori aretini non vogliono essere da meno della loro compagna di società e di allenamento Anna Visibelli. Grazie ai tecnici Paolo Tenti e Marcello Sadocchi i risultati non si sono fatti attendere; Benedetta Cuneo, seppur non al cento per cento della forma dopo vari problemi di salute, con un ultimo salto da 13,22 metri è medaglia d’argento nel Salto Triplo Juniores, risultato che le vale anche la convocazione per i Campionati Mondiali Juniores che si svolgeranno a fine luglio in Oregon, USA. Niente medaglia per Walter Ratano, ma il suo quarto posto nel salto in alto lo rende più che felice poiché il suo nuovo primato personale di 2,06 metri, migliorato di ben 5 cm, lo rede l’atleta aretino che ha saltato più in alto di sempre.