Bardelli (Pdl): “maggioranza traballante, pericolo costante”

Roberto Bardelli
Roberto Bardelli

Dichiarazione del consigliere Roberto Bardelli

Qual è la cosa giusta da fare? Semplice, quella che produce il bene della città e che rispetta il mandato ricevuto. Se i membri della maggioranza monocolore P.D. che governano si facessero questa domanda, andremmo a votare domani mattina.

Non è demagogia o campagna elettorale, sono fatti. Che questa città sia ingovernabile non lo dico io, lo dicono loro. E non mi riferisco solo alla presa di posizione del presidente del Consiglio Comunale,
evidentemente in difficoltà per la situazione paradossale che si è venuta a creare. Fate un giro in città. Le opere urgentissime di manutenzione ordinaria e straordinaria non si fanno. Le manovre incisive che potrebbero rimettere in moto la nostra economia neanche.

Quello che si vede per le nostre strade, si ripete in maniera identica anche dentro il palazzo. È tutto fermo, ingessato, bloccato. La maggioranza non si trova d’accordo praticamente su niente. È stata sufficiente una semplice conferenza stampa tenuta da noi per parlare dell’area Lebole, una vergogna di dimensioni colossali, per scoperchiare un vaso di polemiche e veleni infiniti. La strategia di questa Giunta è semplice. Non parlare di niente così da non mostrare quanto tutti siano in disaccordo. Non esiste una linea guida su nessuna delle decisioni strategiche che andrebbero prese, e in fretta, per far rinascere la città. Non ci hanno detto cosa vogliono fare con l’acqua pubblica, con l’area Lebole, con la tassa sul turismo (sarebbe meglio chiedersi quale turismo), con il teatro Petrarca, con Arezzo Wave, come intendano affrontare l’emergenza abitativa che diventa sempre più pressante, con il preoccupante aumento dei reati in città, insomma, non ci dicono come governeranno. Forse non sono più in grado di farlo?

Senza considerare che perdono pezzi tutti i giorni, vedi le dimissioni improvvise della consigliera Marzia Fontana. La strategia che adottano ricorda quella del bambino che se perde porta via il pallone. Non trovo l’accordo, non faccio niente, magari faccio mancare continuamente il numero legale o rimando all’infinito argomenti fondamentali. Oppure parlo di gonfiabili. Quelli sì che sono temi importanti!

Per la Giunta Fanfani sarebbe meglio un funerale rapido e indolore che questa infinita agonia. È per il bene della città.