Dal 30 giugno al 4 Luglio 2014 l’archivio storico della Fraternita dei Laici sarà oggetto di studio per borsisti europei

Per il settimo anno consecutivo la Fraternita dei Laici da l’opportunità a giovani studiosi, dottorandi e dottori di ricerca provenienti da diversi Paesi della Comunità Europea di partecipare alla Scuola dottorale “Fonti per la storia dell’economia europea”, che quest’anno è dedicata a:

”Fonti per la storia del lavoro” (secoli XIII-XVII)

La settima sessione del Seminario di studi dottorali di Arezzo, della durata di cinque giorni, sarà dedicata alle fonti per la storia del lavoro, un settore che, a lungo studiato attraverso il prisma della regolamentazione normativa, negli ultimi decenni è stato decisamente rivisitato e rinnovato dalla storiografia. L’obiettivo è quello di affrontare i temi legati al processo di produzione ed ai suoi attori sia in area rurale che urbana, con particolare riferimento all’organizzazione del lavoro, alle modalità di remunerazione, alle forme di dipendenza, alla formazione del capitale umano, alle gerarchie socio- professionali. Centrali, in questo tipo di analisi, saranno le fonti contabili e d’impresa, in quanto capaci di restituire la descrizione e la misura del lavoro, si tratti di registrare i compensi versati o di misurare il valore esatto di un prodotto. Ma il ventaglio della documentazione presa in esame sarà necessariamente più ampio, comprendendo le fonti di carattere notarile, fiscale e normativo – fondamentali in mancanza delle scritture contabili e comunque preziose per integrarne le informazioni – nonché quelle di carattere giudiziario e letterario, in grado di illuminare con maggiore vivezza la quotidianità del processo produttivo, la rete di relazioni ad esso legate, la stessa rappresentazione sociale del lavoro e dei lavoratori.

L’iniziativa è frutto della proficua collaborazione con l’Università di Siena, l’École Française de Rome, École Normale Supérieure (Paris), l’Université Paris 7 “Denis Diderot”, l’Institut d’Histoire Moderne et Contemporaine (CNSR-ENS) e l’Istituto storico Italiano per il Medioevo. Le giornate alterneranno interventi a carattere generale sulle fonti, presentazioni delle ricerche dei borsisti e sedute di lavoro pratico che utilizzeranno anche la ricca documentazione conservata presso l’Archivio della Fraternita dei Laici di Arezzo.