Dall’Abruzzo alla Puglia in cammino sul Tratturo Magno

L’Aquila, 2 ott. (Labitalia) – Sono partiti il 29 settembre dall’Aquila i camminatori del Tratturo Magno, che per l’ottava volta percorrono il tracciato di 244 km del Tratturo Magno, il principale dei 5 regi tratturi che solcano le regioni Abruzzo, Molise e Puglia. In ogni paese sul tratturo i transumanti di Tracturo 3000, in molti tratti accompagnati da pastori e dalle loro greggi, da L’Aquila a Foggia, fino a mercoledì 8 ottobre, incontrano le istituzioni e le associazioni locali, le imprese, il mondo della scuola. Anche per questa edizione Tracturo 3000 ha ricevuto il prestigioso patrocinio del Senato della Repubblica.
L’edizione 2014 del cammino è espressione di un ampio programma di collaborazione avviato da Tracturo 3000 nel 2013 fra Regione Abruzzo, di Chieti con il progetto ‘Le Vie dei Tratturi’, ministero per i Beni e le Attività Culturali – Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Abruzzo, e che nel corso dell’organizzazione ha visto la partecipazione numerosi enti e associazioni abruzzesi, molisane e pugliesi: Gal Gran Sasso Velino, le Camere di commercio di L’Aquila e Pescara, la Regione Puglia, il di Foggia, Unioncamere Molise e la Camera di commercio di Foggia.
Tre regioni, 4 province, 48 comuni attraversati, oltre 100 le associazioni e gli enti coinvolti: questi i numeri del cammino sul Tratturo Magno, che ha visto, per l’edizione 2014, diversi enti, associazioni, comunità locali organizzare gli eventi di accoglienza, attività di conoscenza e scoperta del Tratturo aperte alle comunità nelle singole tappe del cammino e nelle giornate di sabato 4 e domenica 5 ottobre, con la prima edizione di ‘Tratturi Aperti’.
Nasce così, la prima edizione di ‘Tratturi Aperti’, che quest’anno sostiene l’organizzazione della VIII edizione del Tratturo Magno e che, realizzando alcuni eventi anche su altri Regi Tratturi, si offre come una opportunità di esaltazione dell’intera rete tratturale. Nel pomeriggio di sabato 3, l’arrivo a Lanciano (località Santa Liberata), con i pifferari ad accogliere i camminatori già carichi dei 150 km percorsi. La sera, con l’organizzazione dell’Associazione Gutemberg di Lanciano e altre associazioni frentane, con il supporto e patrocinio della Camera di commercio di Chieti, presso il Polo Museale Santo Spirito, si svolgeranno gli incontri di festa della ‘Notte della Transumanza’.
La mattina seguente, 4 ottobre, per la sesta tappa, tradizionale incontro delle greggi in piazza Plebiscito a Lanciano; dopo la partenza del cammino direzione Vasto, si terrà alle 10,30 un convegno sul Polo Museale Santo Spirito come centro di documentazione regionale sulla transumanza. Nel pomeriggio, l’arrivo al mare di Casalbordino, come decantato da D’Annunzio nella celebre poesia ‘I Pastori’, e poi subito direzione Vasto, località San Lorenzo, accolti dall’amministrazione comunale.
La mattina di domenica 5 ottobre, da Vasto, i transumanti percorreranno la costa per giungere nel pomeriggio a Petacciato, in Molise, dove incontreranno lo scrittore e giornalista Nicola Mastronardi, autore di ‘Viteliù, Il nome della Libertà’, romanzo storico sull’antico popolo degli Italici. Nelle tappe seguenti, del 6 e del 7 ottobre, ancora in Molise, e poi in Puglia, tra Cliternia Nuova e San Paolo Civitate, cammineranno su un lungo percorso costellato di incontri con le comunità locali nei luoghi tipici della transumanza, ricchi di siti e costruzioni tratturali.
L’8 ottobre, l’arrivo a Foggia, dove con la Regione Puglia, il Comune di Foggia, della Camera di commercio di Foggia è organizzato un grande evento di accoglienza presso piazza dell’Epitaffio, antico crocevia della rete tratturale pugliese, con una tavola rotonda che permetterà di avviare un percorso comune di valorizzazione dei tratturi delle tre regioni.
La prima edizione di ‘Tratturi Aperti’, nei giorni 4 e 5 ottobre, oltre ai momenti di accompagnamento e di festa ai transumanti a Lanciano, Vasto e Petacciato, vedrà la realizzazione di eventi a Nocciano (Pe) con la documentaria presso il Castello di Nocciano – Museo delle Arti. Saranno di cammino sul Tratturo Magno invece gli eventi da Forca di Penne a Corvara e Pietranico da fare a piedi o in bici e poi tutti insieme a Corvara nel pomeriggio con Laboratori della lana e attività artistiche, danze e tradizionale.
Da Rosciano a Chieti, domenica 5 ottobre, si terrà invece la seconda edizione di Transvmanzia, TransDannunziana degli Abruzzi, una passeggiata di 9 km aperta a tutti, a seguire un gregge di pecore sulle note dei Pifferari d’Abruzzo, con l’Archeoclub di Cepagatti, il Museo delle Genti d’Abruzzo, Italia Nostra, Aics. Ancora a Lanciano, domenica 5 ottobre, si svolgerà il trekking urbano Transumanza in città, un percorso a piedi lungo il tracciato tratturale della città frentana, attraversando le chiese di Santa Liberata, di Iconicella e il Polo museale Santo Spirito, con soste dove si potranno degustare i nostri buoni prodotti tipici.