Facciamo Centro! il Valdarno, la famiglia, l’Affido

Facciamo Centro - Affido
Facciamo Centro - Affido

Si sente spesso parlare di affido familiare, ma probabilmente distolti da molte altre problematiche non si presta la giusta attenzione all’importanza di tale strumento di solidarietà sociale.

La famiglia ha da sempre rappresentato uno dei valori fondamentali della nostra società, ma sempre più spesso questo valore sembra cambiare di significato laddove il prevalere di comportamenti individualistici s’impone sullo sviluppo di comportamenti solidali che diventano sempre più rari.

Molte famiglie vivono condizioni di disagio che mettono in discussione il fondamento della serenità familiare. Causa di ciò, spesso, è il venir meno del sostegno della rete parentale, da sempre considerata come primo e fondamentale supporto di riferimento.

L’affido familiare permette al bambino di incontrare una famiglia che, accogliendolo nella propria casa e nella propria vita, si impegna ad assicurargli un’adeguata risposta ai suoi bisogni affettivi, educativi, di mantenimento e di istruzione, a “donargli” la possibilità di acquisire autonomia personale e consapevolezza di sé e l’opportunità di poter progettare il proprio futuro.

L’affido familiare rappresenta il valore della solidarietà in una delle sue forme più belle.

Si tratta di un’esperienza di amore gratuito, per la quale la famiglia affidataria svolge il suo compito con impegno, avendo cura di rispettare sempre la individuale e familiare del bambino, permettendogli, durante il periodo di affido, di poter mantenere il contatto con i propri genitori e parenti, non dimenticando che la finalità di questo intervento è il rientro nella famiglia di origine.

Non si “nasce” famiglia affidataria, ma lo si diventa; elementi indispensabili per esserlo sono la disponibilità affettiva e la volontà ad accompagnare per un tratto di strada un bambino o un ragazzo (o più bambini e più ragazzi), avendo cura di aiutarlo a sviluppare e a valorizzare le proprie potenzialità e risorse.

Tutti temi che in sono trattati con la dovuta attenzione e delicatezza  grazie ad un progetto finanziato dalla Regione dal titolo” Facciamo Centro”, con soggetto beneficiario la Provincia di e soggetto attuatore la Conferenza dei Sindaci del assieme alla Asl 8.

La zona socio sanitaria, in integrazione tra i Servizi Sociali dei Comuni del Valdarno e le Unità Funzionali Alta Integrazione Socio Sanitaria e Attività Consultoriali della Zona Valdarno, hanno iniziato nel 2013 un percorso di sensibilizzazione sulla tematica dell’affidamento familiare.

E’ stata organizzata una campagna promozionale che ha visto la presenza sul territorio del Valdarno del gruppo di (operatori ASL e dei Comuni) in vari contesti con volantini promozionali sull’affidamento familiare e con la consegna di gadget, soprattutto in occasione di feste paesane come “ in Fiore”, la  “Festa dello sport” a  San Giovanni la “Festa dell’” a , e le manifestazioni del “Perdono” a .

Durante la promozione sono state raccolte alcune adesione di famiglie e singoli interessati ad avere maggiori notizie sulla tematica dell’affidamento familiare.
L’intero percorso vedrà una sintesi sabato prossimo, 5 aprile, dalle 9.00 alle 13,00 all’Aula Magna del Centro di Geotecnologie a San Giovanni. “Facciamo Centro, il Valdarno”, la famiglia e l’affido” è il titolo della manifestazione con l’obiettivo di effettuare un momento di riflessione propositiva sulla tematica dell’affidamento familiare, e restituire il significativo lavoro che la rete integrata dei servizi socio sanitari ha posto in essere.”

Numerose le presenze annunciate: Maurizio Viligiardi, Mirella Ricci, Anna Domenichelli,  Gianni Fini, Lia Vasarri,  Grazia Sestini, Roberto Maurizio, Lorella Baggiani, Raffaele Brogi, Stefania Nepi, Silvia Corsi e Donella Mattesini.