Giostra del Saracino: vince Porta Sant’Andrea – FOTO

giostra del saracino
porta sant'Andrea

La giornata giostresca si è aperta con un colpo di scena. Elia Cicerchia è stato infatti costretto a cambiare il suo cavallo. Questo è stato solo il preludio di una anomala. La carriera nulla di Mammuccini. A memoria non ricordiamo nulla del genere. Se mai è accaduto si parla della notte dei tempi. E’ stata poi la conferma, se mai ce ne fosse bisogno, di due coppie che oggi sono superiori alle altre in campo. Da una parte Cicerchia e Scortecci, dall’altra la più collaudata Vedovini – Cherici lasciano solo le briciole. Da sottolineare inoltre la prova di Cicerchia. Alle 20.00 lo abbiamo visto andare a bollare Ninnittu. Possiamo solo immaginare i pensieri del giostratore costretto al cambio a poche ore dall’inizio della manifestazione e con un cavallo al debutto.

Ma il giovanissimo cavaliere ha dimostrato una volta di più di avere un approccio alla Giostra da fuoriclasse marcando il 5 più netto della serata. esce con le ossa rotte dalla Giostra e dovrà trovare la forza di reagire a questa negatività. Pochi millimetri hanno sancito anche l’uscita di scena di già al primo turno di carriere. Nulla da dire su Vedovini e Cherici. Vittoriosi a settembre replicano oggi. Con Porta e Porta Sant’Andrea che hanno vinto le ultime 5 giostre Porta del Foro e hanno una sola possibilità, a settembre, per portare almeno una vittoria nel mandato del Consiglio. Settembre già da adesso si presenta incandescente.

ore 23.17 – Porta SAnt’Andrea vince la sua 34 lancia d’oro ed insidia il primato di Porta Crucifera che guida l’albo d’oro con 36 successi. Vedovini vince la sua nona vittoria mentre otto sono le affermazioni di Stefano cherici. Il rettore Carboni è alla sua 5^ vittoria ed il Capitano Luca Bichi alla 3^ – Il popolo bianco verde andrà ora in cattedrale e subito dopo in Piazza San Giusto dove i festeggiamenti dureranno sino a mattina

ore 23.15 – La piazza è già invasa dai sostenitori bianco verdi perchè Vannozzi pur avendo corso una bellissima carriera e marcato 5 punti non ha portato il suo quartiere agli spareggi.

ore 23.11 – QUATTRO punti per Sant’Andrea e NOVE in totale. Vannozzi deve solo sperare di aver avuto in sorte una lancia difettosa. Lo spezzare la lancia nell’impatto infatti gli raddoppierebbe il punteggio. Potrebbe anche disarmare il ma con il solo punteggio senza abbuoni non riuscirebbe a pareggiare i bianco verdi.

ore 23.10 – Cherici ha rischiato tirando al centro ma comunque pare avere avuto ragione

ore 23.06 – DUE. Esulta Porta Sant’Andrea che ha ora nella lancia di Stefano Cherici la possibilità di vincere e portare in Piazza San Giusto la lancia dedicata alla Liberazione.

ore 23.02 – Il tiro di Scortecci lambisce il centro ma nessuno esulta. Anzi le facce sono molto scure segno di un presentimento negativo.

ore 23.01 – Il pubblico sente la tensione per queste due prossime carriere che potrebbero decideere la Giostra.

ore 22.59 – L’Araldo annuncia che la carriera di Mammuccini è da considerarsi NULLA. Nesun punto marcato. Si avvia alla partenza Gianmaria Scortecci su Machine Gun per Porta Santo Spirito.

ore 22.59 – Il capitano di Porta del Foro si è recato al banco della Magistratura della Giostra. Siamo ancora in attesa di una decisione.

ore 22.53 – In attesa della decisione. Mammuccini è ancora in sella.

ore 22.51 – Il cavallo di Mammuccini Champion parte all’improvviso scartando alla sua destra. Il giostratore non riesce a riportarlo sulla giusta linea ed entra nella lizza dopo aver superato la linea di demarcazione da un lato. Discussioni per interpretare il regolamento tra i Capitani ed il Maestro di Campo.

ore 22.50 – grossi problemi per Mammuccini con il suo cavallo pirma di arrivare al pozzo.

22.47 – DUE. L’Araldo conferma la prima impressione avuta dalla tribuna. Dopo i primi tiri la vittoria sembra un affare ristretto ai “soliti noti” Porta Santo Spirito e Porta Sant’Andrea si confermano autentiche corazzate.

ore 22.44 – La lancia di farsetti si ferma vicino al centro ma dai gesti del giostratore non pare aver marcato il massimo punteggio. Forse il punto segnato è molto basso.

ore 22.42 – Porta Crucifera affida le sue chances a farsetti che in sella a Carlito Brigante ha il compito di mantenere in corsa i rossoverdi

ore 22.41 – Veloce la giuria nel verificare il punteggio ed assegnare CINQUE a Vedovini. Si confermano i due quartieri che negli ultimi anni stanno dominando la Giostra.

ore 22.39 . Ottimo il tiro di Vedovini che potrebbe aver marcato anche lui 5 punti. Leggermente più indecifrabile dalla nostra postazione.

ore 22.37 – Enrico Vedovini in sella a Peter pan dovrà pareggiare il tiro di Cicerchia e portare Porta Sant’Andrea allo stesso punteggio di Porta Santo Spirito

ore 22.35 – 5 !!!! L’impressione che avevamo avuto era esatta.

ore 22.33 – INFALLIBILE…. Anche con il cavallo cambiato all’ultimo istante Cicerchia sembra proprio INFALLIBILE.. Il suo tiro potrebbe essere un 5

ore 22.31 Cicerchia va verso il pozzo accompagnato da Martino Gianni

ore 22.30 – L’Araldo ufficializza il punteggio di Veneri e chiama Porta Santo Spirito. Sarà Elia Cicerchia in sella a Ninnittu il primo a cimentarsi contro il Buratto.

ore 22. 28 – TRE. Non vi sono dubbi sul punteggio marcato dal giostratore giallo cremisi. Qualche problema mentre si portava al pozzo. La carriera era partita veloce e interna poi allargata.

ore 22.23 – Il giostratore ancora non è diettro le logge. Maestro e Vice sono nei pressi del Buratto. Dalla nostra postazione non riusciamo a capire quali problemi stanno ritardando l’inizio delle carriere. Certo non sono da addebitare al giostratore.

ore 22.17 – Sarà Luca Veneri in sella a Spirit ad aprire la Piazza-

ore 22.02 – Fanno il loro ingresso in Piazza gli altri giostratori. Nella carriera di entrata un po’ di problemi per Mammuccini e Vannozzi, bene gli altri.

ore 22.00 – Fanno il loro ingresso in Piazza i giostratori. I primi ad entrare sono i portacolori di Porta del Foro Luca Veneri e Stefano Mammuccini. Entrambi aretini Mammuccini è alla sua seconda Giostra avendo esordito nello scorso settembre in con Daniele Gori quando, ormai fuori dai giochi nella seconda tornata di carriere marcò 4 punti. Al suo fianco rientra in Piazza dopo un’assenza di tre anni Luca Veneri che oggi toccherà quota 39 giostre corse ad una sola lunghezza da Martino Gianni ed avvicinandosi al record di Donato Gallorini che conduce la classifica con 45 edizioni. Veneri torna in Porta del Foro, come cavaliere, dopo l’abbandono per passare a Porta Santo Spirito nel 2004. Le sue vittorie sono 9 di cui 7 con Porta del Foro le altre 2 a Santo Spirito.

: Luca Veneri monterà Spirit che ah corso la Giostra con in sella il fratello di Luca Gabriele mentre Mammuccini tornerà in Piazza con la cavalla dello scorso anno Champion.

ore 21.55 . Il quartiere di Porta Crucifera comprende il territorio a nord est della città.. I colori sono il rosso ed il verde, il motto “Excelsior crux, maior gloria”. Dall’alto delle sue 36 vittorie guida l’albo d’oro della manifestazione. Il giostratore che ottenuto il maggior numero di vittorie per il quartiere è Arturo Vannozzi con 12 successi seguito a due lunghezze dal nipote Alessandro. Da notare che ben 29 vittorie sulle 36 totali del quartiere riportano il nome della famiglia Vannozzi. Infatti oltre ai già citati Arturo ed Alessandro 7 lance d’oro sono state vinte da Eugenio figlio di Arturo e padre di Alessandro. Un legame profondo quindi quello tra la famiglia Vannozzi e “”. L’ultima affermazione in Piazza Grande risale al 4 settembre 2011 con la stessa coppia di giostratori attuale.

ore 21.53 – Il quartiere di Porta Sant’Andrea si estende nel settore sud est della città. I colori il bianco ed il verde. Protettore Sant’Andrrea Guasconi da cui l’emblema, la croce di Sant’Andrea. Con 33 successi è al secondo posto dell’albo d’oro. Ha vinto l’ultima edizione della Giostra con l’attuale coppia di giostratori. Il giostratore più vittorioso del quartiere è Martino Gianni oggi preparatore di Porta Santo Spirito che con 13 successi è al quarto posto nella classifica assoluta dietro Tripoli Torrini “Tripolino” (15 vittorie) e la copia Donato Gallorini “Donatino” e Arturo Vannozzi (14).

ore 21.51 –  Il quartiere di Porta Santo Spirito comprende il territorio a sud ovest della città.. I colori sono il giallo e l’azzurro, il motto “con antico ardore”. 30 successi di cui gli ultimi tre consecutivi nelle edizioni del 2012 ed in quella di giugno dello scorso anno. Il giostratore con il maggior numero di vittorie del quartiere è Donato Gallorini con 11 affermazioni l’ultima delle quali ottenuta il 3 settembre 1967. La coppia di giostratori attuale ha vinto tre delle quattro Giostre corse.

ore  21.50  –  Entra il quartiere di Porta del Foro. Comprende il settore nord ovest della città. I colori sono il giallo ed il cremisi. Il simbolo la Chimera di e da questa deriva il motto “tria capita, una mens”. Con 26 successi occupa l’ultimo posto dell’albo d’oro. E’ anche il quartiere che da più tempo non esce vincitore dalla piazza, l’ultima vittoria risale al 02 settembre 2007 con la coppia Gabriele Veneri ed Enrico Giusti. Nell’albo d’oro del quartiere il giostratore con il maggior numero di vittorie è Gabriele Veneri fratello di Luca che oggi, dopo 10 anni, torna ad indossare i colori giallo cremisi.

ore  21.45   – Terminata l’esibizione degli che hanno mostrato una coreografia del tutto inedita fanno il loro ingresso i Musici che saranno seguiti da tutte le altre componenti della Giostra

ore 21.38 –  Inizia l’esibizione del Gruppo Sbandieratori.

ore 21.35 – Entrano i Rettori dei Quartieri. Per Porta del Foro Sandro Sganappa, per Porta Santo Spirito Ezio Gori per Porta Sant’Andrea Maurizio Carboni, e per Porta Crucifera Luca Bichi.

21.30 – Colpo di mortaio. Il Coordinatore alla Regia Andrea Biagiotti annuncia l’entrata dell’Araldo che da questo momento scandirà tutte le fasi della manifestazione.

ore 20.40 –  Primo colpo di scena della serata. Al campo generale di San Domenico il cavallo del giostratore di Porta Santo Spirito Elia Cicerchia, Baby Doll, ha accusato un lieve malore e pertanto si è dovuti ricorrere in fretta e furia alla sua sostituzione. Cicerchia stava effettuando la sfilata con Ninnittu (cavallo di riserva) che ha portato subito alla bollatura e con cui correrà la Giostra. Ninnittu è al suo esordio in piazza anche se ha già corso alcune prove generali.