Il mondo fino in fondo accende il Teatro Pietro Aretino

Mondo fino in fondo

Il cinema accende un proiettore nel centro storico di Arezzo e continua a far parlare di sé, mantenendo vivo un dibattito che rappresenta, in questo momento, un piccolo pezzo dell’anima e del destino culturale della città. Grazie alla collaborazione già in atto tra Comune di Arezzo e Officine della Cultura, in merito al fortunato progetto di Arezzo all’Opera e in virtù dell’esperienza della cooperativa aretina nella gestione di sale cinematografiche e dell’adesione al circuito Microcinema, il Teatro Pietro Aretino ospiterà difatti, ancora per due fine settimana, il cinema d’autore italiano.

Ad illuminare il Teatro Pietro Aretino tra sabato 17 maggio (ore 21) e domenica 18 maggio (ore 18:30 e ore 21) sarà la proiezione de “Il mondo fino in fondo”, opera prima del regista Alessandro Lunardelli, road movie tra Italia, Spagna e Cile nel collante di una generosa passione affettiva e politica. Tra i protagonisti principali, insieme a Luca Marinelli e Alfredo Castro, Filippo Scicchitano, protagonista di “Scialla!”, film italiano più premiato del 2011.

Il Teatro Pietro Aretino anticipa che le proiezioni proseguiranno anche per il prossimo fine settimana con un poliziesco esilarante, uscito ad aprile, che ha riscosso un buon successo di critica e, soprattutto, di pubblico. Altre informazioni saranno comunicate solo agli appassionati e ai curiosi che tra sabato e domenica avranno voglia di scalare Corso Italia non solo per il tempo di un gelato.