Pallavolo: azzurre a caccia della semifinale iridata, domani sfida agli Usa

Milano, 7 ott. – (AdnKronos) – Ultima giornata di riposo nel Campionato Mondiale Femminile Italy 2014 che da domani entrerà nella face cruciale con gli incontri del terzo round. Tre giorni intensi al termine dei quali si conosceranno i nomi delle quattro semifinaliste che nel week-end si contenderanno le medaglie. Un obiettivo al quale aspira fortemente la nazionale azzurra di Marco Bonitta che nella prima gara domani sera (ore 20) sfiderà al Forum di Assago gli Stati Uniti di Karch Kiraly.
Una sfida difficile perché le americane durante questa stagione hanno dimostrato di essere un’ottima squadra, capace di abbinare un gioco veloce alla potenza fisica. Nel corso del torneo le statunitensi hanno perso soltanto una gara contro il Brasile, al pari dell’Italia che invece ha ceduto contro la Repubblica Dominicana nella prima fase.
L’Italia si presenta alla partita forte delle ultime due belle prestazioni contro Giappone e Cina, due partite nelle quali le ragazze di Bonitta hanno dimostrato tutte le proprie qualità sia tecniche che caratteriali. Un’ulteriore spinta arriverà poi dagli appassionati che affolleranno il Forum di Assago. Quasi novemila i biglietti venduti, ma la caccia al tagliando è ancora aperta.
“Siamo pronte e cariche -sottolinea alla vigilia di Monica De Gennaro-. Come tutte le altre squadre arrivate fino a questo punto, gli Stati Uniti sono una formazione molte forte e di altissimo livello. Mi aspetto una battaglia, come già accaduto in altre partite del Mondiale”.
“Arrivare a Milano – prosegue il libero azzurro – era il nostro obiettivo, io credo molto in questa squadra perché siamo un bel gruppo, in cui chiunque è entrato anche a partita in corsa ha dato il proprio apporto. Sono curiosa di vedere cosa verrà fuori da queste due partite. Ho la convinzione che come nelle altre città il pubblico ci darà una mano per affrontare al meglio avversarie così forti”.
In totale Italia e Stati Uniti si sono affrontate 65 volte, 29 vittorie e 36 sconfitte il bilancio delle azzurre. L’ultimo precedente risale allo scorso anno quando nelle Final Six del World Grand Prix la nazionale italiana s’impose 3-2 dopo una bella rimonta nel tie-break.