Sos Cabaret, record di risate e arrivederci in autunno

Antonello Taurino
Antonello Taurino

AREZZO – Grandi artisti e un successo di pubblico senza precedenti per un Sos Cabaret da record. L’ottava edizione del festival nazionale di comicità si è chiusa con le risate e le riflessioni garantite da Antonello Taurino con il suo spettacolo dedicato a Modigliani in una serata che, sulla suggestiva terrazza della Casa Museo Ivan Bruschi, ha registrato il tutto esaurito. Il pienone è stato comunque il tratto comune per tutte le cinque serate di Sos Cabaret, con un programma che ha assicurato divertimento e entusiasmo per un pubblico di tutte le età.

I Noidellescarpediverse, in collaborazione con il duo casentinese Alan&Lenny, hanno infatti permesso di vivere un vero e proprio viaggio nella comicità che ha fatto tappa in tutta la città: dal delitto in Piazza Grande alla Fraternita dei Laici, al puro cabaret di Federico Melis al Mengo, fino ad arrivare alla chiusura alla Casa Ivan Bruschi con lo spettacolo per bambini di Rufus e con Taurino.

«Sos Cabaret si è confermato un format di successo – affermano con orgoglio Samuele Boncompagni e Riccardo Valeriani, i Noidellescarpediverse, – capace di portare artisti di assoluto valore come Taurino e Rufus in alcuni dei luoghi più belli della città. Il festival è ormai uno degli appuntamenti più attesi dell’estate aretina, dunque ringraziamo le istituzioni per il costante appoggio che garantiscono all’evento e il pubblico che nel corso delle varie serate si è dimostrato sensibile e ricettivo di fronte alla nostra proposta culturale».

Ad impreziosire l’estate comica firmata Noidellescarpediverse ha contribuito anche il primo concorso letterario nazionale “Ridicasentino”, una gara a cui hanno gareggiato ottantacinque racconti di quarantadue scrittori da ogni zona d’Italia. Tra i testi arrivati, tutti rigorosamente di genere ironico e divertente, sono stati scelti i tre migliori che si sono sfidati davanti ad una qualificata giuria e ad un numeroso pubblico nella finalissima ospitata dal Palagio Fiorentino di Stia. Alla fine a trionfare è stata la giovane Flaminia Chiodi di Sansepolcro che ha convinto tutti con le risate del racconto “Ho deciso di iscrivermi all’università”, ottenendo il premio davanti a Marco Bottoni di Castelmassa (Ro) con “Al Flamingo!” e a Silvio Mazziotti di Cinisello Balsamo (Mi) con “Così parlò Balaustra”.

Archiviato il doppio festival estivo, Sos Cabaret dà ora appuntamento all’autunno con il concorso nazionale dedicato alla comicità emergente di tutta Italia. Nei prossimi giorni uscirà infatti il bando per partecipare alle selezioni che vedranno sfidarsi giovani comici e aspiranti comici provenienti da ogni regione: per rimanere aggiornati su tutti i futuri eventi è possibile seguire il sito www.soscabaret.it.