Taglio del nastro per la 18esima edizione del Premio Fair Play Menarini

fair play
fair play

La “100 vs 100” di pallavolo ha aperto ufficialmente la XVIII edizione del Premio Fair Play Menarini, in programma fino a mercoledì prossimo a Castiglion Fiorentino. I match si sono tenuti al Palazzetto dello Sport invece che in piazza del Municipio a causa del maltempo, ma questa modifica di programma non ha spento l’entusiasmo delle decine  e decine di ragazzi che si sono sfidati sotto rete.

Alla presenza del sindaco Mario Agnelli, del presidente dell’Associazione Premio Internazionale Fair Play Angelo Morelli e del presidente di Estra Roberto Banchetti, è stato effettuato il taglio del nastro della manifestazione che porterà sportivi da tutto il mondo a Castiglion Fiorentino.

Purtroppo il maltempo ci ha impedito di poter allestire il campo da gioco in Piazza del Municipio – ha spiegato Mario Agnelli, Sindaco di Castiglion Fiorentino – ma il Palazzetto intitolato a ‘Fabrizio Meoni’ è forse il luogo ideale dove unire la pratica sportiva e il fair play. In qualità di primo cittadino sono orgoglioso che anche quest’anno Castiglion Fiorentino ospiti il Premio Internazionale Fair Play Menarini”.

In campo, per la “100 vs 100”, sono scesi i ragazzi dell’associazione “Amici di Daniele” e delle società Arezzo Bike, Foiano Pallavolo, Cassero Volley, Ginnastica Ritmica Cortonese, Saione Pallavolo insieme a quelle di Estra Sport Club (Atletica Alga Etrusca, Baseball Softclub, Scuola Basket Arezzo, Vasary Rugby e Polisportiva Albergo Oliveto). Entusiasmo alle stelle e sana competizione hanno caratterizzato le partite e i ragazzi si sono alternati sul campo tra il tifo dei tanti presenti. Al termine della “100 vs 100” è stato consegnato il trofeo della seconda edizione.

Estra è da sempre vicina ai valori che il Premio Fair Play trasmette – ha affermato Roberto Banchetti, presidente di Estra. Lo sport non è solo una pratica salutare ma un’occasione di crescita, un’opportunità di aggregazione”.

In giornata sono già arrivati a Castiglion Fiorentino alcuni componenti della giuria oltre ai premiati  Anastasia Davydova, Luca Galimberti che ha assistito alla “100vs100”, e Faisal May El-Khalil.

 Sono onorata di poter prendere parte di un evento così importante e conosciuto a livello internazionale – ha dichiarato El-Khalil. Fair Play e Pace sono probabilmente le due parole considerate più potenti oggi, perchè se messe in pratica in modo corretto e costante, le comunità più sane continueranno ad esistere e si baseranno su persone sane e più felici, quindi con meno violenza e distruzione dl mondo. Non vedo l’ora di essere al Premio Fair Play e mi auguro che continui il successo di questa grande iniziativa, illuminando la bellezza del Fair Play e i valori che trasmette alla comunità“. Per i componenti della giuria e i premiati è stata organizzata una visita al centro storico e all’area archeologica a cura dell’associazione “Obiettivo comune”.

Domani come ha ricordato il presidente del Premio, Angelo Morelli, gli sportivi e gli organizzatori del XVIII Premio Fair Play Menarini saranno in visita a Firenze presso Palazzo Vecchio mentre alle ore 21 saranno ospiti a Villa Schiatti per la cena di gala e la consegna delle spille del Fair Play.