Tennis: Nadal si sottopone a trattamento con cellule staminali per la schiena

Manacor, 9 nov. (AdnKronos/Dpa) – Lo spagnolo Rafael Nadal, numero tre del tennis mondiale, si sta sottoponendo ad un trattamento con cellule staminali per alleviare i problemi alla schiena che lo hanno colpito per tutta la stagione. Lo ha spiegato suo zio e allenatore, Toni Nadal. “Se lo è trascinato per metà anno”, ha detto Toni Nadal all’agenzia dpa a Manacor, la città natale del giocatore, dove si sta riposando dopo aver subito un intervento chirurgico all’appendice. “Si tratta di cellule staminali, e per fargli bene c’è bisogno di cinque settimane”, ha aggiunto l’allenatore dello spagnolo, spiegando il perché si è deciso di non approfittare dei tre mesi, tra luglio e ottobre, in cui Nadal non ha potuto giocare a causa di un infortunio al polso. “È che pensavamo di giocare gli Us Open e il polso sembrava guarire”.
Vincitore di quattro tornei nel 2014, tra cui il Roland Garros, Nadal ha avuto una stagione “agrodolce”, ha riconosciuto suo zio. Il problema alla schiena nel mese di gennaio si è unito all’infortunio al polso nel mese di luglio che lo ha fermato tre mesi. Poi è arrivata l’appendicite. Nadal, 28 anni, approfittando della pausa necessaria per l’operazione di appendicite si sottoporrà anche ai trattamenti alla schiena. “Ora l’ha fatto, giusto dopo Basilea”, ha rivelato Toni Nadal. “Tornera ad allenarsi proprio per quel motivo a dicembre, perché il trattamento è di cinque settimane. E neanche si poteva posticipare quello dell’appendice”, ha aggiunto lo zio allenatore.