Università: a Modena si formano i ‘safety manager’

Modena, 31 mar. (Labitalia) – Al via anche quest’anno i master di I e II livello in Safety Management curati dal dipartimento di Economia ‘Marco Biagi’ dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Entrambi i corsi, progettati specificamente per formare figure altamente professionali nel settore della sicurezza e della prevenzione, possono essere frequentati anche a distanza. Le domande di ammissione vanno presentate entro lunedì 7 aprile. Ammessi un massimo di 50 iscritti a corso, che potranno usufruire tra l’altro di voucher/borse di studio messe a disposizione dal catalogo interregionale dell’Alta formazione in Rete e dall’Inps, e di premi finali di merito messi a disposizione dall’Inail.
Il master universitario di I livello è in ‘Prevenzione dei rischi e gestione della sicurezza del lavoro – Safety Management’ e quello di II livello in ‘Modelli di organizzazione, formazione e valutazione dei rischi per la sicurezza del lavoro – Safety Management’ .
I master sono stati progettati per formare figure altamente professionali nel settore della sicurezza e della prevenzione e per offrire una risposta alla crescente domanda delle aziende private e pubbliche di produzione (agroalimentari ed edili) e di servizi (società di consulenza, studi di medicina ed igiene del lavoro), di competenze specifiche e qualificate in modelli di organizzazione e di gestione della sicurezza negli ambienti di lavoro.
Le iniziative didattiche, proposte dal dipartimento di Economia ‘Marco Biagi’ e dirette da Luigi Enrico Golzio, guardano alle esigenze sia delle imprese private che di enti pubblici. I corsi, di durata annuale, si rivolgono preferibilmente a chi già si occupa professionalmente di sicurezza, cittadini comunitari ed extracomunitari con regolare permesso di soggiorno in Italia e in possesso di una laurea (di I livello o specialistica/magistrale a seconda del grado di master).
Entrambi i master, che riconoscono 60 crediti formativi universitari, si articolano in 1.500 ore complessive di attività, comprensive delle ore impiegate per lo studio e la stesura dell’elaborato finale, e sono previste prove di verifica in itinere e una prova al termine del corso.
L’iscrizione comporta il versamento di una tassa di 4.000 euro, da versarsi in due rate. I beneficiari dei voucher messi a disposizione dal Catalogo interregionale per l’Alta Formazione usufruiranno degli stessi in base alle modalità di cui al bando pubblicato su www.altaformazioneinrete.it. Il dipartimento di Economia ‘Marco Biagi’ e gli enti pubblici patrocinatori del master attribuiranno, secondo le disponibilità, borse di studio ai migliori classificati nella valutazione dei titoli di ammissione, a copertura di almeno il 50% della quota di iscrizione.