Grande spettacolo alla Maratonina citta di Arezzo assenti le istituzioni – FOTO

maratonina 2015
maratonina 2015

 

Nonostante le grandissime difficoltà incontrate nella fase preparatoria con le istituzioni cittadine, la 17^ maratonina città di Arezzo verrà ricordata per i record raggiunti.

Record di Atleti 2.965 di cui 1805 competitivi

Record complessivo di risultati tecnici raggiunti dagli atleti

Record di atleti al femminile che hanno completato la gara ben 364

Record di arrivati nel tempo massimo 1.546

Record di movimento per tutte le strutture alberghiere ed agriturismi.

Record di Alunni delle scuole aretine per la solidarietà del “il Cuore in corsa”

Record anche nella mancanza assoluta di incidenti o infortuni agli atleti considerando il numero elevato di partecipanti.

Record nella mancanza di autorità Istituzionali

La grande mole organizzativa che la Polisportiva Policiano è riuscita a realizzare con i propri mezzi , la stampa , sensibilizzando porta a porta le zone a rischio e i tanti volontari   dagli atleti e familiari della Polisportiva- dagli alunni dell’ITIS –   ai volontari della Croce Bianca di Rigutino ( con 4 ambulanze) che hanno vigilato su tutto il percorso sotto la regia del Dott. Luciano Tommasini, i volontari appassionati di questo sport e la Polizia Municipale che hanno presidiato i punti nevralgici della città   cercando di creare meno disagi alla cittadinanza.

Cittadinanza che invece a risposto benissimo al grande spettacolo a cui hanno assistito appassionati, curiosi che entusiasti hanno apprezzato la marea di atleti provenienti da tutto il mondo.

La partecipazione molto ampia ha creato un connubio tra le nuove generazioni bambini di 4\5 anni ad appassionati ottantenni ancora con spirito sportivo agonistico elevato.

L’aspetto tecnico è risultato molto elevato, se guardiamo le altre 1\2 maratone che si disputano in Italia, troviamo pochissime che raggiungono i livelli di questo genere e pertanto Arezzo se (e sottolineo se) continuerà a realizzare la Maratonina , diventerà una tappa molto importante per tutti gli atleti che vorranno realizzare tempi di prestigio.

L’arrivo in volata dei protagonisti, kenia   in testa , ci fa capire che l’equilibrio in campo era alto e che nulla è scontato.

Italiani in campo sono riusciti in 3 a rientrare nei primi 20, gli aretini si sono ben comportati con il 29° posto di Yassin El Kalil , il 33° di Alessandro Annetti, il 34° posto di Giuseppe Cardelli Cardelli , il 42° di Simone lanzi (tutti Polisportiva Policiano)

Molto elevato anche il vello femminile con risultati tecnici importanti anche in questo caso il kenia ha dominato, bene le italiane con il 5° posto di Giorgia Morano del Cus Torino e la toscana Gloria Marconi della squadra di Stefano Baldini ,la Calcestruzzi di Rubiera.

Bene anche le aretine con il 18° e 44° posto di Francesca Barneschi ed Emanuela Martinelli dell’Atletica Sestini, il 37° e 45° di Camilla Fontani e Lucia Boncompagni della Polisportiva Policiano.

Nella classifica dei campionati, spicca la vittoria di Filaj Perparim della Free Runners di Arezzo nella categoria SM 50, un 2° posto di Lucio Floridi della Podistica il Campino negli SM 60, il 5° posto di Giuseppe Cardelli nella SM 35 ed il 6° posto di Simone Lanzi nella SM 40.

Si disputava anche il Campionato Italiano dei Medici con la vittoria in campo femminile   di Lucia Boncompagni della Polisportiva Policiano mentre nel maschile Antonio Barretta dell’atletica vis Nova di Salerno

Il campionato Italiano consulenti del Lavoro ha visto la vittoria di Antonio Di Petrillo (Atl. Vinci Firenze) in campo maschile e Elisa Boldrini (Avis Umbertide Perugia) in quello femminile.

Nella Classifica di società un ottimo 5° posto della Polisportiva Policiano che ha dovuto fare a meno di una pedina importante come Natale Mulas (infortunato) ed il ritiro di Stefano Bresci oltre ad altri impegnati nell’organizzazione che potevano permettere di raggiungere il podio.

In questa classifica ha vinto la squadra più forte la Gambiaso Risso di Genova mentre in campo femminile l’Atletica Aviano di Pordenone.

Le classifiche su www.maratoninacittadiarezzo.it

Le Premiazioni sono state realizzate con la presenza del Responsabile Nazionale Master Gerardo Vaiani Lisi insieme al presidente regionale della FIDAL Avv. Alessio Piscini e Claudia Maurizi della Ditta Novart e Marila sponsor della manifestazione –

Considerazioni Finali:

Non sappiamo   se la Maratonina città di Arezzo e la Scalata al Castello avranno un futuro, se lo avrà la città dovrà essere coinvolta tutta.

maratonina 2015maratonina 2015


maratonina 2015

maratonina 2015maratonina 2015

maratonina 2015