I Pulmini di Agnese: si chiude l’esperienza dopo otto anni di intensa attivita’

288

I pulmini di “Agnese con noi” si fermano dal mese di Aprile, dopo otto anni di intensa attività.

La decisione è stata presa da Presidente e Consiglio a seguito di un questionario indirizzato a 600 studenti delle scuole superiori del Casentino. Come ha commentato la Presidente Daniela Ceccarelli: “La decisione non è stata presa in maniera leggera ma motivata dall’interesse di coloro che sono direttamente coinvolti, ossia i giovani minorenni e le loro famiglie. Al fine di migliorare la qualità del progetto “Trasporto Giovani del Sabato Sera”, in essere da 8 Marzo 2008, abbiamo infatti sottoposto all’attenzione delle famiglie e dei ragazzi un questionario, consegnato agli studenti delle classi prima, seconda e terza degli istituti superiori del Casentino attraverso il quale volevamo reperire informazioni, commenti, suggerimenti e nuove adesioni da parte di genitori, come volontari, intenzionati a collaborare nelle varie attività associative. La risposta è stata praticamente nulla ossia su 600 questionari ne sono stati restituiti 68”.

L’associazione ed il suo consiglio hanno così deciso di sospendere almeno temporaneamente, il servizio, prendendo atto di un interesse molto scarso riservato da ragazzi e famiglie a questo servizio molto impegnativo e dispendioso.


L’Associazione, nella figura del suo presidente intende ringraziare molte persone: innanzi tutto le famiglie che hanno risposto e hanno dato la loro disponibilità a collaborare ai progetti, i 250 volontari dei pulmini – che per molti anni hanno reso possibile il servizio per la sicurezza dei giovani – Narciso e moglie, che ogni settimana hanno provveduto a mantenere dei pulmini sicuri e puliti; tutti i coordinatori, la Vicepresidente Beatrice Bensi, addetta a contattare tutte le settimane telefonicamente i pulministi.

Dal mese di Aprile il Consiglio dell’Associazione ha quindi deciso di sospendere temporaneamente un servizio che ha avuto il merito di attivare una rete familiare enorme, di rendere più trasparente quel mondo giovanile, di leggerlo tra le righe e quindi di portare all’interno dello stesso progettualità davvero utili come la prevenzione dall’uso eccessivo di alcol.

Progetti importanti sono quelli che sta portando avanti da qualche tempo l’associazione come Progetto “Apri la mente e non la bottiglia” per l’abuso di alcol negli adolescenti,  classi 1 Superiori di Poppi, quindi Liceo Scientifico, Liceo Scienze Umane, Ragioneria,. E’ stato inoltre aperto uno spazio due volte alla settimana  per i bambini delle scuole Elementari e Medie presso la Casina di Agnese “S.O.S. Compiti”che ha lo scopo di aiutare gli alunni a fare i compiti con l’aiuto di ragazze volontarie .

Vale la pena poi rammentare la Pista di pattinaggio sul ghiaccio che, ogni anno, per le festività natalizie, anima non solo il paese di Soci, ma rappresenta un punto di ritrovo e divertimento per tutti i giovani del Casentino.