Il Corpo Forestale interviene ad Anghiari in soccorso di animali denunciato un aretino

Cani - Sequestro forestale

Un aretino denunciato per avere detenuto 10 cani da caccia in un recinto non idoneo esponendoli a gravi sofferenze. Gli animali sono stati sequestrati e trasportati presso il canile comprensoriale di Badia Tedalda

Gli uomini del Nucleo Speciale di Arezzo hanno denunciato un uomo per avere detenuto 10 cani da caccia in condizioni non idonee, esponendoli a gravi sofferenze, e posto sotto sequestro gli animali, che sono stati poi trasportati in un luogo più idoneo.

Cani - Sequestro forestaleGli agenti del Corpo Forestale dello Stato, su segnalazione dalle guardie zoofile dell’OIPA di Arezzo, si erano recati in Comune di Anghiari per verificare le condizioni di detenzione dei 10 animali, riscontrando che gli stessi erano detenuti in un recinto, diviso in comparti, fatiscente e parzialmente privo di copertura.

Dato che il giorno del controllo pioveva abbondantemente, i forestali hanno potuto constatare direttamente come dalla copertura in telo di juta, sfondato e strappato in più punti, l’acqua piovana filtrava in modo abbondante e come il terreno recintato fosse completamente bagnato.

Cani - Sequestro forestaleAnche il pavimento in legno delle cucce presenti all’interno della struttura era completamente umido.

I cani presenti ovviamente si presentavano bagnati e in evidenti condizioni di disagio, non avendo a disposizione un luogo asciutto dove ripararsi.

Inoltre gli animali non avevano cibo a diposizione, almeno al momento del controllo, e l’acqua per bere non era del tutto pulita.

Per questo gli agenti hanno deciso di fare intervenire un veterinario delle USL 8 di Arezzo, il quale ha riscontrato come i suddetti animali fossero effettivamente detenuti in condizioni incompatibili con la loro natura e quindi esposti a gravi sofferenze.

Cani - Sequestro forestalePertanto gli uomini della Forestale hanno provveduto immediatamente a porre sotto sequestro i 10 cani e a curare il loro trasporto presso il canile comprensoriale di Badia Tedalda.

Il proprietario degli animali, residente ad Arezzo, è stato denunciato alla Procura della Repubblica.