Il Frosinone affonda Verona e Mandorlini, Carpi in vita con Borriello

Roma, 29 nov. – (AdnKronos) – Il Frosinone vince un altro scontro diretto e il Verona precipita sempre più in basso. La squadra di Stellone sfrutta alla grande il fattore campo e conquista altri tre punti di fondamentale importanza in ottica salvezza. Al Matusa finisce 3-2: decidono la doppietta di Daniel Ciofani e il gol di Dionisi. Al Verona non bastano il rientro da titolare di Toni e la rabbiosa reazione nella ripresa per evitare un altro k.o. pesantissimo. Se non è il capolinea per Mandorlini, poco ci manca.
L’episodio chiave del match arriva dopo appena 19 minuti: Rafael colpisce con una gomitata Paganini, Rizzoli lo punisce con il rosso e assegna il rigore trasformato da Ciofani. L’attaccante concede il bis al 40′ con un colpo di testa su cross di Crivello. In avvio di ripresa, Dionisi firma il terzo gol dei suoi infilando da pochi passi Gollini. Il Verona riapre il match nel finale con le reti di Viviani (69′) direttamente su punizione e di Moras (75′) con un colpo di testa su corner.
Ma non basta per raddrizzare le cose. Gli scaligeri, ancora a digiuno di vittorie quest’anno, sono ultimi in classifica con il magro bottino di 6 punti, staccati anche dal Carpi che vince in rimonta sul campo del Genoa per 2-1. I rossoblù restano in 10 dopo appena 6 minuti per l’espulsione di Pavoletti per una gomitata a Gagliolo, ma nonostante l’inferiorità numerica trovano già all’8′ il gol del vantaggio con un diagonale dal limite di Figueiras.
Nella ripresa gli ospiti trovano il pareggio con un sinistro a incrociare del neo entrato Borriello (57′) e mettono la freccia con Zaccardo (80′), liberato al tiro sempre dall’ex rossoblù. Il Carpi, penultimo in classifica, fa però un piccolo passo portandosi a +3 sul derelitto Verona. Gol e spettacolo anche nella sfida del Bentegodi fra Chievo e Udinese, vinta dai friulani per 3-2.
Il Chievo spezza l’equilibrio al 26′ con Paloschi, ma prima dell’intervallo un autogol di Frey consente all’Udinese di ristabilire la parità. Il botta e risposta continua nella ripresa: Thereau firma il 2-1 degli ospiti, Inglese (72′) segna il momentaneo pareggio per il Chievo con un destro potente da fuori ma nel finale Thereau trova doppietta e jolly da tre punti con un morbido tocco ravvicinato su assist del neo entrato Di Natale.