Pentathlon: 4500 tesserati, movimento in crescita e De Luca già qualificato a Rio

Roma, 9 ago. (AdnKronos) – Può vantare il primo qualificato europeo ai giochi di Rio, una grande storia alle spalle e ottimi risultati a livello maschile e femminile che fanno ben sperare guardando al futuro. Sono i numeri del pentathlon moderno azzurro, 4500 tesserati, un movimento in crescita nel nostro Paese a cui guardano con interesse tanti giovani.
Tiro a segno, nuoto, scherma, equitazione e corsa, sono queste le cinque discipline in cui si deve cimentare, dando prova di grande eclettismo, il pentatleta come ricordano due punte di diamante del movimento azzurro, Riccardo De Luca e Gloria Tocchi, per il carabiniere 29enne la qualificazione è arrivata con l’oro ai recenti mondiali di Minsk.
L’azzurro in Bielorussia ha staccato il pass per le olimpiadi vincendo l’oro. “E’ stata una sorpresa anche per me, essendo una gara a livello mondiale per avere la qualifica per Rio serviva solo vincere cosa non così scontata -spiega all’Adnkronos il carabiniere classe 1986-. Non era così facile e scontato, una bella sorpresa, adesso si sta più sereni. Il conto alla rovescia per Rio è piuttosto lungo, l’altra volta mi ero qualificato alle olimpiadi solo due mesi prima, adesso con più tempo spero di fare una preparazione più lunga e mirata”.