Scherma: Scarso, da Mosca non solo successi ma tante indicazioni importanti (3)

(AdnKronos) – Bilancio più che positivo anche quello stilato dal Capodelegazione azzurro, Paolo Azzi. “La nostra Nazionale merita complessivamente un bell’otto più. Abbiamo conquistato cinque medaglie e chiudiamo alle spalle della sola Russia, il che vuol dire che ce la giochiamo sempre. C’e’ anche da essere soddisfatti in chiave di qualificazione olimpica: abbiamo raggiunto -prosegue Paolo Azzi- quasi tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati alla vigilia, consolidando posizioni e riportando in corsa la squadra di spada maschile. Siamo andati un po’ meno bene con quella femminile, ma la flessione avuta della Fiamingo, dopo la vittoria nell’oro individuale, e’ stata comprensibile. Le ragazze hanno tutti i mezzi per qualificarsi nelle prossime gare di Coppa del Mondo”.
Il Capodelegazione conclude poi con i ringraziamenti. “Gli atleti in pedana ci hanno regalato emozioni ma -dice il Vicepresidente federale- a vincere è tutto il nostro movimento e tutto il gruppo presente qui a Mosca: dai Commissari tecnici, ai maestri, allo staff medico, ai tecnici delle armi ed a tutte quelle figure di supporto. Un gioco di squadra che ha portato frutti che sono sotto gli occhi di tutto il Mondo”.